Teledico

Non c'è che dire: loro sono proprio spassosi, divertenti, capaci di creare dal nulla formidabili pezzi teatrali. Ale & Franz, sono una certezza, tra i più bravi attori comici italiani, fin dai tempi di Zelig. E così non è male trascorrere qualche mezz'ora al mercoledì su Italia Uno gustandosi le loro performance in Buona la prima, lo show basato sulla capacità di improvvisazione senza avere un copione. L'altra sera ha registrato un netto di 1.109.000 spettatori, share del 6.2 per cento. Non un successo strepitoso, ma comunque un buon risultato in questo spezzettato palinsesto. Certo, quando si guarda con quale facilità Ale e Franz (anche Alessandro Betti e Katia Follesa) usano le parole, creano situazioni, snocciolano sinonimi, viene ancora da chiedersi (siamo alla quarta stagione) se veramente siano completamente all'oscuro delle richieste che gli arrivano in cuffia dal «comandante» di turno. Magari sanno qualcosina in generale degli argomenti di cui si parlerà, altrimenti sarebbero dei «mostri» di bravura. Però poco importa al fine del risultato dello show che è quello di divertire e di mettere alla prova i comici e i loro ospiti: l'altra sera c'erano Gerry Scotti e Alvin. In cuffia, a dirigere le operazioni Nadia Toffa e Pierluigi Pardo. Terza e ultima puntata mercoledì prossimo. Conclusione: valeva la pena riportare lo show sul palco dopo tanti anni. Stesso discorso non vale del tutto, invece, per Sarabanda, di cui pure ne se sono fatte tre puntate: Papi aveva annunciato tante innovazioni, che si sono ridotte a poche cose e non sempre venute bene. Ma siamo d'estate e musica, indovinelli e giochi vanno bene comunque.