Un televisore su tre conferma che l'effetto Belén è Verissimo

Le nozze della soubrette sfiorano il 30 per cento di share sul programma di Canale 5. A dimostrazione che interessano anche chi non lo ammetterà mai. È il potere del pop

A questo punto le chiacchiere stanno a zero. Se si fosse fatto un exit poll, le nozze di Belén Rodríguez sarebbero finite all'opposizione con uno zero virgola. Che noia, che barba, cosa me ne frega del matrimonio di una starlette, io ho cose ben più importanti cui pensare. Invece no. Alle urne (mediatiche) è maggioranza. Il partito di Belén ha preso il trenta per cento, i numeri non si discutono e, al limite, si possono solo commentare. Sabato un televisore italiano su tre era sintonizzato sulla prima puntata stagionale di Verissimo di Canale 5 che è diventata extralarge (dalle 16.35 alle 18.40) grazie a un megaservizio dedicato all'evento.

I dati: 2 milioni 413mila telebeleniani in media, con share del 24.56 per cento. Picco di ascolti intorno alle 17.35 (il momento clou, ossia il sì a Stefano De Martino davanti all'altare) con 2 milioni e 816mila e share del 29.80 per cento. Un risultato superiore alla media di Verissimo della scorsa stagione, comunque già assai televisivamente rispettabile. Dopo aver monopolizzato per due mesi tutti i canali gossipari, la cerimonia di Comignago in provincia di Novara (mai stato così famoso da quando le donne del paese per protesta si sdraiarono sui binari della ferrovia nel 1908) ha attirato un terzo dei telespettatori del pomeriggio di un sabato italiano. Sbriciolando i luoghi comuni. Oddio, qui non si parla di meriti, di etica o di tutto ciò che attizza gli editorialisti, i commentatori tipo, la legione di radical chic un po' hipster che vanta interessi normalmente condivisi dallo zero virgola dell'opinione pubblica. Si parla di cronaca rosa, molto gossipara, d'accordo, ma anche molto simile a quella che ha sempre attirato i gusti quotidiani di chiunque e non solo del popolo bue.
Perciò, senza neppure volerlo, il matrimonio di Belén Rodríguez è diventato una cartina al tornasole di quanto poco contino certe analisi sociologiche. Il pop si ferma prima, anzi le fugge. Da sempre. Senza contare le cronache filtrate dall'Antica Roma o dal Rinascimento, già i feuilletton de La Presse attizzavano, mutatis mutandis, queste corde del lettore.

In mezzo a notizie di guerre, di tasse e di intrighi internazionali, c'erano anche i riflessi amorosi, modaioli, talvolta perversi del pettegolezzo, meglio se mondano, ammantato da quell'aura all'apparenza irraggiungibile da chi è impegolato nella quotidianità più lineare. E, allora come adesso, le critiche erano colpi di mitraglia così precisi che persino I miserabili di Victor Hugo furono considerati, da tanta critica autorevole, parte di un genere letterario di serie B solo perché non ortodossi e quindi marginali. Questo tanto per dire quanto le categorizzazioni diventino non rappresentative se incasellate in confini troppo rigidi. E condizionanti. Così negli anni '70 qualsiasi exit poll avrebbe dato la Democrazia Cristiana in minoranza, perché non faceva figo ammettere di votare il partito di Fanfani e Rumor. E in ben altro settore, giusto un decennio fa, nessuno avrebbe potuto prevedere il successo televisivo degli sciagurati esibizionisti del Grande Fratello. E invece. Allora oggi, dopo aver sentito in giro per due mesi che il matrimonio di Belén non interessava nessuno, si scopre che invece interessa un terzo del pubblico televisivo italiano. Al di fuori di ogni giudizio di merito, è una piccola lezione di sociologia spicciola. Da considerare purchessia.

Commenti
Ritratto di CiccioCha

CiccioCha

Lun, 23/09/2013 - 09:25

A vedere quel matrimonio Uno su tre? Io ero fra gli altri due.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Lun, 23/09/2013 - 09:51

Ahhh si è sposata? E con chi? Un bel chi se ne frega, ci sta bene.

katy61

Lun, 23/09/2013 - 10:01

non è vero, tutta pubblicità a canale 5,ci pensate voi a renderla così famosa,avete i vostri interessi, come costruite bene i personaggi grazie ai pruriti maschili. Non solo voi ma tutti i giornali ...perchè poi vendete molto.Attenzione però ,appena sgarra è perduta ..ammirata dagli uomini più per pubblicita..odiata dalle donne classica sudamericana in toto.

BENNY1936

Lun, 23/09/2013 - 10:57

Ritengo quella signora tutt'altro che sciocca e senz'altro molto bella. Ma davvero non capisco cosa possa interessarmi dove, quando e con chi si sposa o fa qualsiasi altra cosa. Purtroppo -- esprimo un parere --. l'operazione di rincretinimento collettivo si avvia verso l'irreversibilità: basti pensare ai pellegrinaggi (con bimbi al seguito) nei luoghi che videro all'opera lo "zio Michele". Rassegnamoci.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Lun, 23/09/2013 - 11:54

QUESTO E' IL LIVELLO CULTURALE DEGLI ITALIANI altrimenti non si sarebbero fatti infinocchiare dall'Euro, Monti, Napolitano tutta gente straricca che predica povertà di Stato e comunismo.

Ritratto di woman

woman

Lun, 23/09/2013 - 12:09

Ma se Belen no vi interessa, perché leggete e commentate gli articoli che la riguardano?

mazzarò

Lun, 23/09/2013 - 12:44

ps sono d'accordo con dragon lord...FUORI DALL'EURO SUBITO!!!

galerius

Lun, 23/09/2013 - 12:50

#Woman "Ma se Belen no vi interessa, perché leggete e commentate gli articoli che la riguardano?" Appunto perché non ci interessa ci piace far sentire una voce contraria al generale incensamento...Le sembra tanto strano ?

Ritratto di woman

woman

Lun, 23/09/2013 - 16:19

@ galerius - Sì, mi sembra strano! forse lei fa questa affermazione in buona fede, ma in realtà penso che non sia così: le cose che non ci interessano non esistono per noi. Per esempio, a me il calcio non interessa, e per quanto clamore si faccia intorno alla compra-vendita dei calciatori, io non leggo gli articoli al riguardo, tanto meno scrivo messaggi per dire che non mi interessano. Quelli che intervengono su Belen dicendo che la cosa non li interessa, forse non vogliono confessare a se stessi che invece li interessa eccome; magari si autocensurano al punto di non guardare le sue nozze in TV, ma scrivendo qui al riguardo dimostrano di non essere affatto indifferenti all'argomento. E come potrebbe essere altrimenti, trattandosi di uno dei più rappresentativi prototipi della bellezza sensuale femminile?

Ritratto di sergio.stagnaro

sergio.stagnaro

Lun, 23/09/2013 - 16:25

Che pena, se è vero che i massmedia riescono a lavare il cervello di tanta gente che compra ancora i quotidiani, tanto che oggi in TV vedono in estasi il matrimonio della Belen e domani le lacrimevoli immagini del divorzio. Mi chiedo se Paolo Giordano non ha altri argomenti più seri da illustrae.

mazzarò

Lun, 23/09/2013 - 16:55

RIPETO, MA STAVOLTA NON CENSURATEMI, A ME, COSI' COME A TUTTI I COMMENTATORI TRANNE QUELLI FINTI, DI BELEN NON MI PUò FREGAR DE MENO! COMMENTO SOLO PER IL BENE DI QUESTO GIORNALE AFFINCHE' POSSA RITORNARE AD ESSERE IL GIORNALE CHE ERA PRIMA. E POI A CHI INTERESSA BELEN CREDO CHE ABBIA PER LO PIU' SEGATURA IN TESTA. PS NON MI CENSURATE COME AL SOLITO.

galerius

Lun, 23/09/2013 - 17:21

Woman, non posso parlare a nome degli altri, semplicemente a nome mio. Come tanti, trovo indisponente tutto questo cancan attorno a una donna che non sa fare niente tranne alimentare le cronache rosa. Tutto qui, come vede la questione è molto semplice, perché complicarla ?

Vfor

Lun, 23/09/2013 - 17:28

La verità è che tutti vogliamo vedere se, alzando la gonna, troviamo il nostro beneamato

Ritratto di Ciccio Baciccio

Ciccio Baciccio

Lun, 23/09/2013 - 18:07

***Sarebbe sufficiente che questo 30% di popolino sinistro emigrasse verso mete nuove senza far ritorno in Italia e la Nostra Patria diverrebbe immediatamente la migliore del Mondo sotto tutti gli aspetti. Basta poco, che ce vò! Ite, ite e, portatevele/li tutti appresso sti "big" del menga con le kiappe chiakkierate sia dei maskietti che de femminucce!*

mark1210

Lun, 23/09/2013 - 19:27

A vedere la Belen, 1 non è Italiana, secondo ha ul livello culturale che e triste, terzo non ha alcun talento, quarto la sua bellezza non è niente di speciale, quinto e ultimo punto con tutti i problemi che ci sono vi sembra normale che succeda tutto questo? Si perche gli Italiani si sono rincitrulliti tutti!

Ritratto di KATYN1943

KATYN1943

Lun, 23/09/2013 - 19:56

Come sempre sono un bastian contrario!! Ho guardato Verissimo che di solito evito per i contenuti "deboli" solo per vedere la bellissima e notevolmente intelligente Belen! Non compro mai, e dico mai alcun giornale gossipparo.......e meno di tutti CHI, ma stamattina, dopo aver accompagnato i nipoti a scuola, la prima cosa che ho fatto dopo un ottimo caffè mi sono fatta una scorpacciata di belle foto dei due sposini!| Che meraviglia, ma dove li trovate due manager di se stessi come loro? Hanno organizzato il loro fantastico matrimonio a............costo zero. Hanno creato un indotto di lavoro notevole, centinaia di persone come noi, (giardinieri, cuochi, lavapiatti, sartine,e tutto quello che vuoi) hanno lavorato indefessamente per la messa in opera del tutto......ed hanno guadagnato. Gli stylists si sono fatti un NOME prestiglioso sul mercato in un colpo solo. La Wedding planner da ora in avanti farà un baffo a Miccio!! E questo non glielo riconosciamo? E qualcuno che rosica come uno scoiattolo infuriato dice che Belen è l'essenza del nulla? Arrenditi bellino......sei tu che hai sbagliato giro!

vince50

Lun, 23/09/2013 - 20:29

Il 30 per cento di share ? molto bene,mi stupisco che oltre il 30% di sciagurati se ne parli pure.Poi scommetto che chi segue questi programmi di m***a, magari è senza lavoro il mutuo da pagare e le bollette scadute.Persone con la testa sulle spalle non arriverebbero mai a tanto,non credo si possa cadere più in basso.

Ritratto di mark 61

mark 61

Lun, 23/09/2013 - 20:36

se lo dite voi e quelli di mediaset ....sicuramente non è verita

Il giusto

Lun, 23/09/2013 - 20:41

...seguita dal 30 % degli italiani...praticamente gli elettori del pdl!!!

moichiodi

Lun, 23/09/2013 - 22:03

ma che vordì? che la spazzatura di maria defilippi è in tutte le case? consoliamoci. ma poi le statistiche vanno lette bene: il 30 per cento degli spettatori di quella fascia oraria che comunque sono(con)dannati a vedere altra spazzatura del dupopolio. a quella fascia di orario, il mondo delle partite iva, gli operai, gli impiegati, gli infermieri i ferrovieri, gli stessi giornalisti hanno altro da fare. come fa un giornalista serio a pensare di propinare notizie così distorte rispetto al dato reale?

ENRICO RESTELLI

Mar, 24/09/2013 - 07:40

@benny1936 Non so chi sia questo zio Michele ma posso immaginarmelo come qualche personaggio o programma demenziale degno di elettori dell'ultima ora.

katy61

Mer, 25/09/2013 - 08:54

woman....mi meraviglio di quel che ha scritto! Se una cosa non interessa non si ha il diritto di farlo sapere? Tanta gente si fa condizionare dalla pubblicità purtroppo.. per non parlare dei macho che commentano avendo in testa una cosa sola!!