Tg2 Il mondo in rosa

Non si parla mai abbastanza di donne in tv; di quelle celebri, quelle che «ce l'hanno fatta», ma anche quelle che combattono tutti i giorni con i piccoli-grandi problemi della quotidianità. Per ricordarle (o meglio celebrarle) da ieri Ida Colucci, vicedirettore del Tg2 - diretto da Marcello Masi - conduce all'interno del telegiornale delle 20.30 Ritratti di donna, due minuti dedicati al mondo in rosa. «L'idea è quella di dare voce alle donne importanti - racconta la Colucci - ma anche alle donne che svolgono silenziosamente il loro ruolo nella società. Non vogliamo spettacolarizzare la donna ma rivalutarla. Partiamo con due puntate e poi riprenderemo a settembre. È la prima volta che si parla del mondo femminile all'interno di un contenitore classico e non in una rubrica a parte». La cadenza per adesso sarà settimanale, il venerdì, «e nello spazio di un tg due minuti non sono pochi», sottolinea la Colucci che incalza: «siamo in fase sperimentale, ma le storie più importanti verranno sviluppate ed inserite in un format più ampio». Dell'esordio di ieri sera si dice soddisfatta. «Abbiamo trattato un personaggio di successo da noi poco noto, Sylvie Goulard che ha appena vinto il premio «Women in Diplomacy» assegnato dalla Farnesina, che ha raccontato come una donna in carriera possa anche avere una vita sentimentale appagante accudendo i propri figli». Venerdì prossimo puntata più complessa con un doppio al femminile, Michela Cescon, che a teatro interpreta Nilde Iotti, racconta se stessa e il suo personaggio. «Michela Cescon ha portato a teatro lo spettacolo Leonilde e porta la sua esperienza di attrice a confronto con quella di un personaggio che ha fatto la storia politica italiana». Le puntate in cantiere sono ancora molte e riserveranno certo molte sorprese. «Si, e spero che le storie di donne che si sono realizzate dal nulla possano aiutarne tante altre a trovare la via del successo. Anch'io mi sono stupita ascoltando certi racconti», chiosa la Colucci.