Tigràn re del piano

Sono trascorsi alcuni anni da quando un gruppetto di musicofili curiosi approdò in una sala di Monza per ascoltare un giovane pianista nuovo per l'Italia. Si chiamava Tigràn, il cui nome e cognome, Tigràn Hamasyàn, confermavano l'origine armena. Da noi era appena arrivato nei negozi un cd Verve per pianoforte e voce con brani di sua composizione, un paio di standard e temi ispirati a inni armeni: il titolo era A Fable. Sfortuna volle che quella sera Tigran fosse afflitto da un fiero mal di pancia causa un pranzo sbagliato. Ma ai musicofili non sfuggì il suo grande talento, poi ribadito da altri cd che gli hanno dato fama internazionale. Questo cd lo ripresenta in solitudine e va caldamente raccomandato.