Triplo sole in una città russa

Un particolare fenomeno atmosferico, avvenuto in una città della Russia, ha causato la comparsa di tre soli nel cielo

Forse qualcuno si è sentito parte di uno scherzo o di una candid camera quando, a Kazan, città della Russia si è visto comparire davanti agli occhi tre soli.

In realtà, quello che è accaduto e riportato dai media, è un’illusione ottica meglio conosciuta come “sundog”, in italiano “cane solare”, o più scientificamente parelio. Al centro è presente la stella vera e propria mentre, a sinistra e a destra, vi è una riflessione della stessa. Questo fenomeno si crea quando la luce del sole, basso sull’orizzonte, è riflessa da cristalli di ghiaccio presenti nell’atmosfera; tali cristalli di forma esagonale, spessi da 0,5 mm ad 1 mm e sfaccettati come dei prismi, rifrangono la luce del sole in varie direzioni, con angoli di deviazione che causano la formazione dei “soli fantasma” a circa 22° gradi dal sole.

Qualche mese fa a Winnipeg, nella provincia del Manitoba, era stato avvistato un fenomeno simile a seguito di una tempesta di ghiaccio. I pareli sono infatti molto più frequenti di quello che si possa pensare ma sono estremamente difficili da individuare in quanto è necessario indirizzare lo sguardo verso la direzione del sole.

Nell’antichità la visione dei pareli veniva considerata un fenomeno paranormale. Si legge, in alcune cronache medievali, che l'apparizione in cielo di tre soli fosse legata a fenomeni inquietanti o fossero legati alla buona riuscita del raccolto.