Tutti in Brianza per la «Crazy Blues Night»

Il blues in Italia cresce e attecchisce in provincia. Anche nei dintorni di Milano ci sono spesso concerti ed eventi legati alla musica del Diavolo. Domani sera alle 21,30, al Crazy Driver Rock'n' Grill di Varedo (in Brianza) Maurizio Faulisi - meglio noto come Dr. Feelgood - superesperto di country, blues e musica popolare di Virgin Radio - presenta alcune band da tenere d'occhio sotto lo stuzzicante titolo di «Crazy Blues Night». Due gruppi e un solista racconteranno la storia del blues secondo diverse angolazioni. Per ascoltare il blues prebellico, soprattutto in stile «finger picking», apre la serata Alessandro Ponti, fedele seguace del virtuosistico blues della Costa Orientale (quello delle due Virginie e dintorni chiamato «Piedmont Blues») che spazierà con la sua chitarra dal repertorio di Blind Willie McTell a quello mississippiano di Charley Patton passando per quello di Memphis Minnie. Un tuffo nella storia (seppur recente) del blues italico con Andy & The Dirty Hands. La band, guidata da Andy «Dirty Hand» Carrieri (voce e chitarra) e Cesare «Big Mojo» Ferioli alla batteria è una costola dei Mojo Hands e dei Jack Daniel's Lovers (hanno inciso dischi con ospiti Los Lobos e Dave Alvin dei Blasters) e propone un blues irrorato di rock'n'roll che spazia fino allo stile del vecchio leone Link Wray. Una vecchia conoscenza degli appassionati - per anni fedele bassista della Treves Blues Band, con cui ha suonato dal vivo con icone come Mike Bloomfield - è Tino Cappelletti, anche chitarrista e oggi leader della Kappelman Joy Band.