Twin Peaks, il cast originale si schiera con David Lynch

«Se David Lynch non dovesse realizzare la terza stagione di Twin Peaks, mancherebbe qualcosa»: gli attori diffondono il messaggio in un video.

Gli attori di Twin Peaks e non solo si schierano dalla parte di David Lynch nella querelle relativa alla terza stagione del telefilm cult. Nei giorni scorsi, infatti, Lynch, che era creatore della serie insieme allo scrittore Mark Frost, aveva dichiarato di non aver trovato un accordo con Showtime per la realizzazione: il mancato accordo, che appariva di tipo economico, in realtà nascondeva un dilemma di tipo creativo. In altre parole, senza un budget che Lynch riteneva adeguato, la terza stagione non avrebbe potuto essere come lui l'avrebbe desiderata.

Così, gli attori della serie originale hanno realizzato un video amatoriale, comparso sulla fanpage e riportato sul relativo sito Welcome to Twin Peaks, per ribadire come, senza David Lynch, il telefilm non sarebbe più lo stesso. Vi hanno preso parte Sheryl Lee, Dana Ashbrook, Sherilyn Fenn, Madchen Amick, Grace Zabriskie e altri interpreti, più la figlia dello stesso regista Jennifer Lynch, già autrice del libro "Il diario di Laura Palmer". Più tardi, dopo la pubblicazione del video, anche Ray Wise ha dato la sua solidarietà a Lynch su Twitter.

«Twin Peaks senza David Lynch è come una ragazza senza un segreto - si ascolta, tra l'altro, nel video - come un cane che non abbaia, come occhi senza ciglia, come una cameriera senza uniforme, come una torta senza ciliegie, come una stazione di polizia senza ciambelle».