Gli U2 rimandano l'uscita del disco per Donald Trump

La decisione del gruppo arriva dopo l'elezione del nuovo presidente degli Stati Uniti d'America

U2/Reuters

Gli U2 hanno deciso di rinviare l'uscita del loro nuovo album dopo l'elezione di Donald Trump alla presidenza degli Stati Uniti d'America.

A dare l'annuncio è stata la stessa band in un'intervista a Rolling Stone spiegando di volersi prendere del tempo per pensare alla luce dell'insediamento di Trump alla Casa Bianca.

"Ci siamo detti, aspettiamo un attimo - ha detto il chitarrista The Edge - ci dobbiamo dare un momento per pensare a questo disco e a come si lega a quanto sta accadendo nel mondo". La band ha così deciso di rimandare il lancio del nuovo disco sul mercato: "La maggior parte dei pezzi è stata scritta nel 2016 e ora, credo che siate d’accordo, il mondo è un posto diverso".

Il tour

A proposito del tour The Edge ha aggiunto: "Ci ha rasserenati capire che avevamo bisogno di mettere l'album in sospeso per un po', per prenderci più tempo prima di farlo uscire e per essere sicuri di comunicare davvero quello che volevamo dire. Così abbiamo pensato: facciamo entrambe le cose. Possiamo celebrare The Joshua Tree e anche concentrarci su queste nuove canzoni".

Commenti

elalca

Ven, 13/01/2017 - 08:17

ecco per me un buon motivo per continuare a non comprare i dischi degli u2

killerqueen

Ven, 13/01/2017 - 11:59

fastidiosissimi radical chic con bocca e tasche piene...... mai piaciute le loro canzoni e l'atteggiamento da 'profeta' di bono vox.

Kamen

Ven, 13/01/2017 - 12:09

Sembra che gli U2 abbiano imboccato la parabola discendente:se in Spagna dovesse vincere Rajoy,in Francia Le Pen,in Italia Berlusconi cosa fanno? Si sciolgono?

nerinaneri

Ven, 13/01/2017 - 13:01

...certo che come aizzate voi i bananas...