È ufficiale: Mediaset rileva anche Radio Subasio

Che la radio sia un media con un grande passato ma anche una lunga gittata nel futuro si capisce anche dal nuovo acquisto di Mediaset. È stato formalizzato l'altro giorno - almeno secondo quando riporta Radiocor plus - il passaggio di Radio Subasio srl e di Radio aut srl, entrambe della famiglia Settimi, a Radio Mediaset spa per un corrispettivo di 25 milioni di euro. Un'operazione già annunciata al momento della presentazione dei palinsesti Mediaset ma a questo momento diventata effettiva. A vendere uno dei principali poli radiofonici del Centro Italia sono stati Rita e Marco Settimi, figli del fondatore che negli anni '70 lanciò l'emittente con sede ad Assisi. Le due società cedute controllano Radio Subasio, Radio Subasio+ e Radio Suby. Il contratto prevede oltretutto un ulteriore «assegno» nel caso in cui vengano raggiunti determinati obiettivi di ascolti nei prossimi anni. È la conferma di quanto sia grande la considerazione di un grande polo televisivo anche nei confronti della radio che è sempre più centrale anche per gli investitori pubblicitari. Non a caso Mediaset controlla già Radio 105 e Virgin e ha una partnership importante con Radio Montecarlo. Nei prossimi anni, infatti, sarà sempre più decisivo poter garantire una offerta pubblicitaria a vasto raggio, quindi non concentrata su di un solo media, per quanto centrale e autorevole, ma su di una «filiera comunicativa» capace di raggiungere il sempre più frammentato orizzonte di ascoltatori che si delinea all'orizzonte.