La casa di Kurt Cobain è in vendita ma non tira, il prezzo cala ancora

Nessuno sembra interessato alla casa che protrebbe diventare un museo in memoria della leggenda del rock, morto a soli 27 anni

Nessuno sembra interessato alla casa di infanzia di Kurt Cobain. L'abitazione, dove il leader dei Nirvana nacque e trascorse la sua adolescenza, è in vendita dal 2013 per scelta della madre di Cobain, Wendy O’Connor.

L’immobile si trova ad Aberdeen, nel distretto di Washington. Il prezzo richiesto inizialmente era di 500mila dollari poi ribassato arrivando a 400mila.

In questi giorni però, è arrivato un ulteriore ribasso. La casa non tira e non è stata ricevuta neanche un'offerta di acquisto. Per questo motivo l'immobile è stato rimesso sul mercato a 329mila dollari.

Secondo le stime del mercato immobiliare della zona, la cifra risulta comunque superiore alla media della zona - non proprio residenziale - in cui si trova ma, nonostante le condizioni in cui si trova, dovrebbe essere un affare appetibile a molti.

La stanza di Kurt Cobain, situata in una piccola mansarda, infatti, conserva ancora i segni del suo passaggio, delle sue passioni e dei suoi tormenti. Nella parete a cui era accostato il suo letto sono ancora ben visibili il logo che dipinse in onore degli Iron Maiden e quello di un liquore di bassa qualità. Nell'intonaco c'è anche un buco, ben visibile nelle foto dell’annuncio, causato da un pugno del cantante e mai più riparato.

La casa risale al 1923, ma è stata ristrutturata intorno agli anni ’50. Le sue condizioni oggi non sono delle migliori, ma la famiglia Cobain si dice disponibile a collaborare con chiunque acquisterà l’immobile.

L'auspicio è che possa divnetare un museo in onore del leader dei Nirvana, un luogo per poter ricordare una delle leggende del rock mondiale di tutti i tempi.