Ventura perde il reality ma acquista umanità

La conduttrice eliminata al televoto contro il suo amico Stefano Nones

Laura Rio

Resta il coraggio. Di mettersi in bikini, di «abbassarsi» al livello di personaggi molto meno conosciuti di lei, di mostrarsi nelle sue debolezze e angosce, di giocare una partita che può valere il rilancio di una carriera. Ma, alla fine, Simona Ventura, è stata rispedita a casa. Da quello stesso pubblico che fino a qualche anno fa la osannava e che ora le ha preferito due concorrenti che, sulla carta, avevano molto meno chances di lei: Jonas Berami al televoto della scorsa settimana e Stefano Nones in quello di lunedì (con cui si contendeva il posto su Playa Soledad, l'ultima spiaggia). Ed è proprio questa la grande sconfitta di SuperSimo: aver perso la popolarità, il successo per cui ha tanto lottato in questi anni, fin da ragazza, da Telecanavese in avanti. Certo, il pubblico non è un monolite, quello che la seguiva su Raidue non è lo stesso di Canale 5, è volatile, giudica i comportamenti più che il successo passato, è composto in gran parte di ragazzine «innamorate» di un personaggio recente come Jonas. Però, per una conduttrice rimasta decenni sulla cresta dell'onda, non è facile fare i conti con questa realtà. Ne dovrà fare di analisi su se stessa, sulla sua vita, sulla sua carriera, nelle prossime settimane. Anche su quello che si dice di lei. Pure l'ex marito Bettarini (con cui è in cattivi rapporti) in un'intervista a Chi è andato giù pesante: «Mi ha deluso, l'Isola ha tirato fuori il peggio di lei... Non doveva lasciare la Rai e non doveva fidarsi di persone che ti vedono solo come un introito».

Ma, in effetti, pochi avrebbero scommesso sulla sua eliminazione al televoto contro il domatore e circense Nones, sconosciuto ai più prima di essere scelto per il programma. Perché nell'ultima settimana, quella passata in solitudine sulla spiaggia solitaria che consente di rimanere nel reality nonostante l'eliminazione, lei ha mostrato una parte di sé diversa, il lato umano che con le paillettes da conduttrice rimane nascosto: sopraffatta dall'umiliazione per la sconfitta, dalle privazioni, dalla solitudine, si è abbandonata al pianto e allo sconforto, poi si è ripresa, ha ritrovato il sorriso, si è data una regola, camminare, scalare, pescare, insomma si è resa più simpatica. E questo avrebbe fatto pensare a un giudizio del pubblico a suo favore: in effetti lo scarto con Nones è stato solo di mille voti. Non netto e terribile come quello contro Jonas (solo 33 per cento dei voti per lei). E, dunque, SuperSimo si potrà consolare così e pensare di aver ritrovato un po' del consenso perso. La settimana prossima tornerà, di nuovo con trucco e parrucco in studio, accanto a quella Alessia Marcuzzi con cui ci sono state attimi di attrito.

E, poi, forse, tutto questo la porterà a tornare a Mediaset con la conduzione di un programma, che è anche il motivo (l'unico ragionevole) che la possa aver spinta ad affrontare l'isola da naufraga.