Vip, le proposte di nozze più romantiche

Se è vero che i vip non badano a spese per le loro nozze, è altrettanto vero che non badano a romanticismo quando si tratta di fare proposte di matrimonio

I vip si fanno sempre notare, che si tratti di nozze spettacolari e dai costi astronomici, oppure di romantiche proposte di matrimonio. Vanity Fair ha stilato un elenco delle dichiarazioni d’amore che più hanno fatto sognare le fortunate che le hanno ricevute, ma anche i fans. Matthew Koma convinse Hilary Duff a fare una passeggiata in un parco vicino alla loro abitazione, di sera. Poi si sedettero su una panchina e lui tirò fuori un libro contenente i loro ricordi più belli. Alla fine del volume c’era una parte nascosta, che si apriva a scatto e proprio lì Hilary trovò un anello. Matthew si inginocchio per farle la proposta di matrimonio, ma dovette ammettere: “Ho dimenticato tutto quello che ti volevo dire”.

Orlando Bloom chiese a Katy Perry di sposarlo la sera di San Valentino, in elicottero. Tirò fuori una bottiglia di champagne, ma la ruppe con una gomitata, spargendo vetri ovunque, mentre cercava la scatola con l’anello. Infine il gioiello “trovò” il dito di Katy Perry. Nel 2013 Kanye West portò Kim Kardashian bendata allo stadio dei San Francisco Giants che aveva affittato per l’occasione. Tolse la benda a Kim e sui megaschermi comparve la scritta “Ti prego, sposami”, mentre un’orchestra suonava “Young and Beautiful” di Lana Del Rey. Infine la parte più importante: un anello con un diamante da 15 carati.

Nel 2010 Brian Austin Green portò la fidanzata Megan Fox in vacanza alle Hawaii e nascose il diamante da 2 carati nella sabbia. Megan lo trovò, ma iniziò a saltare dalla gioia, il gioiello le cadde dalle mani e si perse sulla spiaggia. Il premio “proposta di matrimonio più originale” lo vince, però, Seal. Nel 2004 il cantante portò l’allora fidanzata Heidi Klum nel suo igloo sulle Canadian Rockies e all’interno le fece trovare petali di rose sparsi sul pavimento, cibo, champagne e candele. Erano completamente isolati dal mondo, ma felici.