Prima visione

Gli spettatori di Entre les murs - La classe di Laurent Cantet possono vedere oggi anche Changeling di Clint Eastwood: a questo punto, forse si stupiranno che il primo, non il secondo abbia vinto la palma d’oro all’ultimo Festival di Cannes. E magari capiranno anche perché Eastwood non ha nemmeno ritirato il premio di consolazione attribuitogli in quell’occasione.
Nel linguaggio della fiabe, il termine Changeling indica il bimbo sostituito con un incantesimo. Titolo perfetto per il fatto narrato nel film scritto da J. Michael Straczynski, che però racconta ciò che realmente accadde a Christine Collins (Angelina Jolie), il cui figlio Walter fu rapito a Los Angeles e probabilmente ucciso a colpi d’ascia da un maniaco in una fattoria dell’interno della California. Era il marzo 1928. A rendere l’episodio più simbolico di altri analoghi è che il rapimento ebbe conseguenze politiche importanti.
Madre nubile, quindi malvista dalla morale di allora, la Collins si vide consegnare dalla polizia, un paio di mesi dopo, un bambino non suo. Per evitare il discredito dell’errore, la polizia volle «convincerla» a riconoscerlo, rinchiudendola in manicomio. Lei ne uscì grazie al pastore presbiteriano Gustav Briegleb (John Malkovich), molto influente, visto che parlava da una radio locale.
Il rapitore, l’assassino seriale di una ventina di bambini di nome Gordon Northcott (Jason Butler Harner), fu poi preso per caso. E impiccato. Il rifiuto della Collins, che morì nel 1935, d’avallare l’errore di persona costò la carriera al capo (Jeffrey Donovan) della polizia; e il sindaco non fu rieletto. La legislazione sui ricoveri in manicomio cambiò, ma vent’anni dopo la città era corrotta come allora, ci insegna un altro grande film, Los Angeles Confidential di Curtis Hanson
In Changeling le ricostruzioni d’ambiente, di lessico e di mentalità sono perfette; la recitazione è altamente professionale; i quesiti morali sono tanti (ruolo della madre nubile, utilità della pena capitale, ecc.): tutti dettagliatamente posti e nessuno sbrigativamente risolto. Coi criteri di una volta, Changeling sarebbe sembrato molto bello. Nel desolato panorama di oggi, è un capolavoro.

Video che ti potrebbero interessare di Spettacoli