Vladimir Luxuria: "Rebecca De Pasquale bene al Grande Fratello"

Vladimir Luxuria parla in un'intervista dell'essere trans: si focalizza in particolare sulla figura di Rebecca De Pasquale, concorrente del Grande Fratello 14

Vladimir Luxuria si è raccontata in una recente intervista a Chi, spiegando di aver deciso di non volersi operare, per paura. Nel suo racconto si parla di amiche che sono state lasciate dai loro partner dopo l'operazione, un ragazzo che le ha dato un pugno quando ha scoperto che non era «una donna in tutto e per tutto», la relazione finita con un politico del quale non fa il nome.

Ma soprattutto Luxuria parla di uno degli argomenti cardine dell'intrattenimento televisivo: Rebecca De Pasquale, la trans del Grande Fratello 14. Prima di lei, a onor del vero, il reality aveva ospitato un concorrente che stava completando la propria transizione da donna a uomo. Ma, in effetti, Rebecca è un "personaggio" ben differente rispetto a tutti coloro che hanno varcato la porta rossa. Intanto è coltissima - stanno diventando celebri le sue divertenti lezioni ai coinquilini - coltiva una passione artistica come il canto lirico e infine appare molto riservata, tanto che qualche concorrente pensa che la sua sia una strategia di gioco.

«Fino agli anni Cinquanta - ha detto Luxuria a proposito delle persone transgender - venivamo rinchiusi nei manicomi e sottoposti all’elettrochoc o mandati dall’esorcista. Oppure eravamo definiti "delinquenti abituali". Adesso forse c’è una spinta esagerata, una corsa ad avere il trans per rendere cool una festa. La cosa importante per me è invece la comparsa di Rebecca, la trans tipo Sora Lella del Grande Fratello, una casalinga. Facile apprezzare Eva Robin’s o Lea T. Abbiamo invece il diritto di essere poco attraenti».

Rebecca ha un ottimo spirito e difficilmente se la prenderà per il commento di Luxuria sull'essere poco attraente, tanto più che lei stessa ha dimostrato, durante il body painting, grande autoironia sul proprio fisico. Al massimo pronuncerà qualche risposta sagace con la sua simpatica intonazione campana.