«Wax» rivincita dei 30enni tra vita e sentimento

Esce il film autoprodotto del regista Lorenzo Corvino

Pierpaolo De MejoUn on the road interamente in soggettiva. Un «Self(ie)-Movie», nel duplice significato di film indipendente autoprodotto e di film che adopera una delle manie più in voga tra i giovani. In uscita nelle sale il 31 marzo WAX, opera prima di Lorenzo Corvino (leccese classe 1979), distribuito da Distribuzione Indipendente. La trama: due giovani italiani e una ragazza francese vengono inviati a Monte Carlo per le riprese di uno spot. Il viaggio diventa presto un'avventura rocambolesca attraverso il sud della Francia e la Costa Azzurra. Il ménage a trois si offre come simbolo del confronto tra trentenni europei in cerca del riscatto per un'intera generazione. «Dopo aver reperito sponsor e finanziatori attraverso il tax credit spiega la produzione -, abbiamo affrontato numerose sfide, come riuscire a girare in quattro nazioni diverse, a 30.000 piedi di altezza su un aereo nell'Atlantico, in mezzo al deserto, su un treno francese del 1892 e persino sulla terrazza dell'Hotel Fairmont di Monte Carlo». Nel cast, oltre a Jacopo Maria Bicocchi, Gwendolyn Gourvenec e Davide Paganini, le special guest Rutger Hauer e Jean-Marc Barr e la partecipazione di Andrea Renzi e Andrea Sartoretti.