X Factor 9: primo Live futuristico, Massimiliano eliminato

Primo live di "X Factor 9", esordio futuristico: Skin convince nonostante l'ostacolo della lingua, primo eliminato Massimiliano, delirio per i Duran Duran

È ricominciato "X Factor" e non ce n'è per nessuno: la prima puntata del Live Show del talent di Sky Uno ancora una volta appare per quello che è, il programma più tecnologico e in un certo senso "futuristico" della televisione italiana. Grande dispiego di luci ed effetti speciali per un inizio che prima è intenso e toccante col monologo del conduttore, Alessandro Cattelan, e poi diventa esplosivo con tutti i ragazzi e la giudice più attesa, Skin, che eseguono "The Wild Boys" dei Duran Duran, immortali dei del pop e super ospiti della prima puntata capaci di provocare un vero delirio in studio. La protagonista dello show è proprio lei, la front-woman degli Skunk Anansie, il cui arrivo sul bancone dell'X Factor italiano ha dato un vero tocco internazionale al programma: fatica ancora con la lingua, chiede conferma sul significato e la pronuncia delle parole ma è chiara e comprensibile, seppur con ampi margini di miglioramento. D'altronde tutti i pareri di tutti i giudici sono positivi, i "bravo" e i "fantastico" si sprecano, e Skin è a suo agio al fianco delle certezze Elio, Fedez e Mika.

Poi c'è soprattutto la gara dei dodici ragazzi che arrivano per la prima volta sul palco dell'X Factor Arena. Il primo eliminato di questa edizione è Massimiliano, della categoria Over, che perde nel ballottaggio Giacomo Runco in arte Eva vestito, come dice Fedez, «come Leonardo DiCaprio sul Titanic»: il concorrente campano viene eliminato da Mika, Fedez e Skin. Le performance sono tutte di buon livello e almeno nell'esordio nessuno spicca sugli altri. Quel che spicca è l'ovazione che il pubblico concede a Eleonora Anania, probabilmente l'unico vero "personaggio" di quest'anno: la sua versione di "Dedicato" di Loredana Bertè è meno graffiata e urlata rispetto a come ci aveva abituati nelle Audizioni, le imprecisioni restano però il pubblico e i giudici sono dalla sua parte.

Lasciano il segno tutti e tre i Gruppi di Fedez, che a prima vista sono la vera categoria da battere: i Landlord con "Iris" dei Goo Goo Dolls, i Moseek con "Don't Wait" di Mapei e gli Urban Strangers con "Cupid Chokehold" dei Gym Class Heroes realizzano le esibizioni migliori della serata. Esordio positivo anche per gli altri concorrenti: Enrica Tara con "Heaven" di Emeli Sandè; Davide Shorty con "Play That Funky Music" dei Wild Cherry; Luca Valenti con "Stole the Show" di Kygo; Margherita con "Every Breath You Take" dei Police; Leonardo con "Red" di Daniel Merriweather; Giosada con "The Real Me" degli Who. Il carrozzone di "X Factor" è partito e ha già messo la quarta.