Yari Carrisi: "Ho sentito la voce di Ylenia"

Dopo l'eliminazione da Pechino Express il figlio di Al Bano e Romina si confessa: "Così ho sentito la voce di mia sorella"

"Quando siamo arrivati a Quito, mi sono tornati subito i flashback dell'ultima volta in cui ho parlato con Ylenia, nel 1993". Yari Carrisi, figlio di Al Bano e Romina Power, commenta con queste parole la sua uscita di scena da Pechino Express. In un'intervista a Vanity Fair, il figlio di Romina Power si confessa e parla della sorella che a quanto pare lo ha accompagnato nei pensieri durante la sua esperienza nel rality di Rai Due: "Dal primo giorno, mi sono svegliato di notte e sentivo la sua voce che mi parlava e, per tutte le altre notti, la sentivo con me".

Yari, che durante la trasmissione si è innamorato di Naike Rivelli, figlia di Ornella Muti, parla anche di strane coincidenze: "C'erano tanti segni, come Naike che andava a scuola con lei e la Barale che faceva il suo stesso lavoro: era impossibile non pensarci: sentivo di dover condividere il mio ricordo, anche se ho fatto piangere pure i cameramen". Insomma il ricordo di Ylenia è ancora vivo nella famiglia Carrisi. La madre, Romina ha sempre cercato la figlia, mentre Al Bano ha sempre creduto che fosse morta. Dietro la crisi della coppia infatti ci sarebbe anche la vicenda di Ylenia. Ma il suo ricordo continua a vivere nella memoria di Yari.