Zappa senza cinismo

Di solito si arriva all'ascolto di Frank Zappa con l'esperienza, con l'allenamento alla buona musica che non sempre è pop. Non è un tipo facile il Maestro. Tra le ristampe «accessibili» c'è Joe's Garage (1979), demenziale opera su storie d'ordinaria stupidità americana. Rispetto al passato il livello di difficoltà si è abbassato e c'è persino posto per la melodia. Immenso il pathos di Watermelon in Easter Hay, il brano più dolce di una carriera votata al cinismo. Strabiliante.