Zavalloni, che gran voce

Chiunque parli con Cristina Zavalloni si accorge subito che la sua voce è la stessa di quando canta, bella e cangiante. In famiglia una voce così fu notata presto insieme con la sua disposizione per la musica. Cristina se ne ricordò quando cominciò a frequentare, a sedici anni, Siena Jazz e nello stesso tempo i corsi di canto del Conservatorio di Bologna. In questa sorta di doppio binario precoce sta in fieri quella che è oggi il mezzosoprano Cristina Zavalloni o la vocalist o la cantautrice che sono le qualifiche che le spettano tutte insieme. Questo è il suo ultimo album appena uscito, nel quale sono con lei tre dei suoi splendidi compagni «per il jazz». Cristina Zavalloni: Special Dish. Encore Jazz Bd1704, Ird.