Spezia, la beffa arriva ancora al novantesimo

Torna la sindrome dell'ultimo minuto. Lo Spezia sciupa nel finale ed a Ravenna si accontenta solo di un punto. Allo stadio «Benelli» finisce 2 a 2. Un risultato positivo ma che alla fine brucia un pochino. L'ennesima «amnesia» in zona recupero di fatto costa la prima vittoria esterna.
I liguri si presentano in emergenza. Mancano sei uomini. In porta c'è il baby Dazzi ma non c'è timore. Lo Spezia passa subito in vantaggio al 6' con una volè di Guidetti. Il Ravenna fatica parecchio e pareggia solo al 36' con Succi di piatto. Vibrante la ripresa. Lo Spezia cerca di passare. Al 13' Guidetti fa le prove del gol. L'arbitro blocca per offside. Tutto ok al 19': conclusione al volo su invito di Colombo e nuovo vantaggio. Ne segue un assalto del Ravenna. Al 20' lo spezzino Pecorari salva sulla linea. Due minuti dopo Succi centra la traversa mentre al 25' Chianese spreca davanti a Dazzi. Spezza il ritmo Guidetti. Al 38' sfiora la tripletta ma al 45' Pivotto pareggia su corner per il 2 a 2 finale. Per gli aquilotti ne esce un punto che allunga la striscia positiva dopo il pareggio di Vicenza e la vittoria interna contro il Brescia. Nel dopo partita a Ravenna, ultrà romagnoli hanno lanciato un sasso contro un pullman di tifosi spezzini, mandando in frantumi un finestrino. La polizia ha rintracciato due degli autori.
Dazzi: 6.5. Teso all'inizio. Più sicuro in seguito. Buon intervento su tiro di Aloe al 20' che ci riprova e trova sulla linea Pecorari. Chianese lo grazia al 25'. Incolpevole sui gol.
Giuliano: 6.5. Schierato a destra non si scompone.
Pecorari: 6.5. Salva sulla linea come a Vicenza. È il 20' della ripresa ed Aloe lo trova piazzato in porta.
Bianchi: 6. Si busca un’ammonizione che poteva evitare.
Camorani: 7. Soda lo mette a sinistra. È il jolly tra difesa e centrocampo, puntuale come un orologio svizzero.
Saverino: 7. A centrocampo comanda lui e propizia il primo gol.
Fietta: 7. Prima partita dall'inizio. Una sorta di esame. Lo passa bene.
Frara: 7. Con lui Soda dorme sonni tranquilli.
Do Prado: 6. Il brasiliano perde un po’ di smalto. Ingenua l'ammonizione. Si riscatta alla fine (dal 44’ s.t. Ceccarellli: s.v. rinforza la difesa).
Colombo: 6.5. L’intesa con Guidetti migliora di giornata in giornata. Propizia il secondo gol del compagno. Lotta a centrocampo e copre. Meglio non si può (dal 30' s.t. Padoin: 6. Lotta).
Guidetti: 7. Doppietta di destro. E quello non è neppure il suo piede. Riscatta così i gol mancati contro il Brescia. Peccato per l’occasione sfumata prima di uscire. (dal 39' s.t. Eliakwu: altro gettone in maglia bianca).
Soda: 6.5. Sei assenze da brivido. Lui però non si scompone. Manda in campo la formazione migliore e si porta a casa un punto. È il terzo risultato utile consecutivo. Bene così anche se il gol nel finale fa storcere un po' il naso.