Lo Spezia blinda Guidetti

Un pareggio che sembra una vittoria, dall'Inferno fino al Paradiso quando ormai rischiava di precipitare: lo Spezia si gode giustamente l’impresa, può andare bene pure così, meglio accontentarsi. Gli aquilotti hanno fermato il Piacenza ma c’è qualcosa di più dopo il novantesimo. Possono salutare il ritorno di Max Guidetti. Imprendibile come ai bei tempi, per lui un palo, un gol e la certezza che adesso può iniziare un'altra stagione. Lo sanno molto bene anche in società, vietato parlare di cessione, non esiste proprio: Guidetti rimarrà alla corte di Antonio Soda fino al termine della stagione. «Non ci sono dubbi – spiega Rocco Russo, direttore generale dello Spezia -, è un giocatore molto importante per la nostra squadra. Offerte? Ne sono arrivate. Certo che se lui dovesse chiederci di andare via, ma il discorso vale anche per altri giocatori, siamo pronti a parlarne: però Guidetti non ha fatto una richiesta di questo tipo, quindi non ci sono incertezze». Il giorno dopo la notte magica con il Piacenza, c’è un pizzico di rabbia tra gli aquilotti per quello che poteva essere ma non è stato. «Peccato, c’è un po’ di rammarico perché potevamo portare a casa l’intera posta in palio. Siamo stati poco attenti in occasione di due gol del Piacenza, ma c’è comunque grande soddisfazione per la straordinaria reazione dei ragazzi davanti ad un’ottima compagine», conclude Russo.