Spezia-Bologna al «Picco» a porte aperte

Spezia-Bologna si giocherà domani e a porte aperte, anche se con un assetto diverso per l'ordine pubblico e con i tifosi ospiti che dovranno acquistare il biglietto direttamente allo stadio Picco.
Dopo le comunicazioni annunciate dall'Osservatorio nazionale la sfida, valida per la 22° giornata del campionato di serie B, verrà disputata domani alle ore 15. La grande novità arriva dal fatto che i biglietti del settore ospiti, in virtù del decreto legge approvato dal Consiglio dei Ministri, potranno essere acquistati esclusivamente presso le biglietterie dello stadio il giorno stesso della partita. Nelle zone adiacenti alla struttura verranno così realizzate zone di prefiltraggio per a controllare il regolare afflusso. Dal prossimo anno sarà inoltre necessario dotare lo stadio Picco di tornelli. Il Picco è infatti stato inserito tra gli stadi che potranno ospitare gli spettatori, anche se non risulta ancora conforme a tutte le norme, ma ha una capienza inferiore ai 10.000 posti.
Le novità tecniche per la sicurezza lasciano però qualche dubbio tra gli addetti ai lavoro: cosa accadrà quando in città arriveranno gruppi numerosi di tifosi non organizzati? La zona attorno allo stadio è anche la principale arteria stradale che attraversando la città collega Spezia a Porto Venere ed alle Cinque Terre, una sorta di budello cieco in cui si dovranno convogliare coloro che vorranno, o meglio dovranno, acquistare il biglietto. Oggi, per garantire l'ordine pubblico, la zona veniva sgombrata da auto e persone alcune ore prima, quindi chiusa al traffico (tagliando in due la provincia). Sarà un po' caotico pensare quello che potrebbe accadere se in quella zona fossero convogliate, in coda e non in entrata, migliaia di persone.
«Si torna a giocare, è importante ripartire con un profondo e rinnovato spirito di civiltà e rispetto» spiega il direttore generale Rocco Russ.
Sul fronte sportivo non ci sono novità tecniche per la formazione di Soda che si presenterà più o meno con la stessa compagine presentata in campo con il Cesena. È indispensabile fare punti perché lo spettro della retrocessione è ancora una realtà a rischio.\