Spezia a caccia di punti scaccia crisi

da La Spezia

Aquilotti alla caccia dei tre punti scaccia crisi. Questa sera all'Alberto Picco contro il Frosinone, calcio di inizio ore 20,30 arbitro Roland Herberg di Messina, lo Spezia non ha alternative. Deve vincere. Per cancellare lo zero in graduatoria, dare entusiasmo al team e riallacciare il feeling con i tifosi incrinato dall'ultima sconfitta esterna di Ascoli, la quarta stagionale.
«Meno gioco e più cinismo - dice il mister dello Spezia Antonio Soda - dobbiamo imparare ad essere più pratici sul campo. Uscire con i complimenti degli avversari fa piacere ma non dà giovamento alla nostra classifica». E aggiunge. «A questo punto preferisco giocare peggio ma fare risultato».
La squadra ligure deve poi fare più attenzione in difesa in particolare sui tiri da fermo. «Questo è il nostro punto debole - prosegue Soda -. Penso all'ultima gara interna con la Triestina. L'azione gol dei giuliani è stata studiata più volte in allenamento ma non siamo riusciti ad evitarla in partita. Serve più attenzione».
Tatticamente gli aquilotti dovrebbero partire con lo schieramento a punta unica. Max Guidetti da solo in avanti supportato da Alessio Manzoni a destra e Corrado Colombo a sinistra nel ruolo di ali molto alte. Turn over invece in difesa dove Marco Zaninelli dovrebbe finalmente partire dall'inizio nel ruolo di centrale al posto di Marco Pecorari, infortunato.
Sul fronte societario il Consiglio di Amministrazione in agenda per quest'oggi, martedì, alle ore 17 dovrebbe slittare alla prossima settimana viste le annunciate assenze per diversi motivi dei consiglieri Accursio Scorza, Rocco Russo e Piero Ausilio.
Questo il possibile schieramento di partenza dello Spezia (4-1-4-1): 1 Santoni, 8 Camorani, 31 Zaninelli, 80 Bianchi, 2 Giuliano, 6 Biso, 22 Manzoni, 21 Saverino, 46 Frara, 18 Colombo, 11 Guidetti. All.: Soda. A disposizione: 16 Dazzi, 3 Gorzegno, 24 Rossi, 33 Eliakwu, 10 Do Prado, 29 Ceccarelli, 7 Pecorari.