Lo Spezia cerca conferme

Enrica Suzzi

da La Spezia

Reduce da due vittorie consecutive, alla ricerca della continuità per uscire dalle zone più basse della classifica. Ecco lo Spezia che oggi, alle 16, al «Picco», ospita il Modena, sconfitto a sua volta quattro volte su quattro nelle ultime giornate. Canarini all’ultima spiaggia, con l’allenatore Daniele Zoratto che si gioca la panchina, aquilotti con tanta voglia di dare un’altra soddisfazione ai suoi tifosi. Gli ingredienti per assistere a un bel match ci sono tutti. Antonio Soda deve fare i conti con le assenze. Particolarmente pesanti, questa volta: Scarlato e Giuliano in difesa, Alessi a centrocampo, Varricchio in attacco. Diciannove i calciatori convocati. E una formazione che è già nella mente del tecnico: Santoni tra i pali; linea difensiva composta da Nicola, Maltagliati, Fusco e Gorzegno; a centrocampo Saverino e Frara, con Ponzo e Baù sulle fasce. In avanti Guidetti e Dionigi. Formazione lievemente più offensiva, questa, rispetto all’undici che ha espugnato Marassi. E con la novità Nicola, chiamato a sostituire Giuliano: «Ho avuto un inizio travagliato, pieno di infortuni – dice l’ex genoano -. Adesso spero di poter finalmente ricominciare a giocare con continuità». E lo Spezia lo aspetta. Come avrà da aspettare Max Varricchio. Forse altre tre settimane di stop potrebbero non essere sufficienti per recuperarlo completamente dall’infortunio che l’ha fermato nei giorni scorsi. Nel Modena non ci saranno invece lo squalificato Campedelli e l’infortunato Centurioni. Deludente il cammino in trasferta degli emiliani: due pareggi e quattro sconfitte, un solo gol segnato e undici subiti. Arbitrerà Lops di Torino.