Spezia in crisi e senza Varricchio

da La Spezia

Clima sempre più teso nello spogliatoi dello Spezia che ora coinvolge anche la sala stampa. Dopo il crollo dell'ultima giornata, la «rissa» chiarificatrice e le epurazioni mancate, dopo la scoperta che c'è qualcuno che rema contro e dopo la pace forzata, ora si temono le critiche e i commenti della stampa. Così l'allenamento di ieri pomeriggio, previsto sul terreno dello stadio "Alberto Picco", non è stato accessibile a tifosi e giornalisti: la società, infatti, ha imposto una seduta a porte chiuse. La decisione, informa la società, è stata assunta dal responsabile dell'area tecnica Francesco Ceravolo.
E in queste ore le tifoserie si stanno radunando per decidere come affrontare la gara casalinga, cioè con una contestazione o con una nuova fiducia, sembra infatti che molti siano pronti a dare una seconda possibilità alla squadra e per questo la gara di sabato sarà uno scoglio importante.
Reso noto, intanto, il nome dell'arbitro di Spezia-Triestina: a dirigere sarà Antonio Damato della sezione di Barletta. Il fischietto pugliese ha diretto gli aquilotti in sei occasioni ed il bilancio è di 3 vittorie, 2 pareggi ed una sconfitta. L'ultima volta al Picco di Damato è datata 6 aprile 2006 in Spezia-Genoa 2-0, la doppietta di Guidetti che significò il viaggio verso la serie B. Chissà che questo non sia un segno del destino.
Intanto nuovo stop per Varricchio infortunato l'altro pomeriggio in amichevole. Insomma piove sul bagnato per lo Spezia che supera per 16 a 0 la Bobbiese ma perde Varricchio per problemi fisici dopo circa dieci minuti dall'inizio della gara amichevole. L'attaccante ha accusato un problema al polpaccio, sembra un indurimento, ma se ne saprà di più dopo l'ennesima ecografia.
Il giudice sportivo ha squalificato in serie B 15 giocatori tra cui Lima della Triestina.