Lo Spezia a Mantova: un punto che vale oro

È finita con un pareggio convincente la sfida infrasettimanale per lo Spezia. Gli aquilotti, dopo l'ottima prova offerta con l'Albinoleffe, hanno affronta ieri un quotato Mantova chiudendo 0 a 0. Antonio Soda ha dovuto rinunciare agli infortunati Guidetti, Fusco e Guzman oltre allo squalificato Saverino, costretto a portare in panchina Varricchio ancora non al meglio. Spazio, quindi, a Quadri come regista arretrato, Alessi largo a destra e Gorzegno ad occupare l'out sinistro. Un pari d'oro, anche se segnato da un pesante infortunio a Scarlato. Di Carlo schiera i suoi con il 4-4-2, davanti Bernacci e Godeas. Lo Spezia è in campo con una sola punta: Colombo.
SANTONI 7, è bravo ad opporsi ad un tiro di Godeas al 13°, una parata importante con l'estremo spezzino che si ripete al 52° contro Caridi. La crisi di Napoli è passata.
GIULIANO 6.5, i suoi cross sono un'insidia costante, impegna la difesa avversaria, dà molto fastidio e si fa sentire bene.
PECORARI 7, in difesa c'è sempre, copre e gioca d'intuito saltando dove gli altri non arrivano. Copre senza sosta sulle punte avversarie, un ruolo di grande sacrificio contro una formazione ben impostata.
SCARLATO 5, l'ifortunio non gli consente di finire una partita dove poteva dare di più, prova una sola volta concretamente a segnare, poi fatica in una lotta contro una difesa pesante (28 st Addona s.v.).
NICOLA 6, lo si vede più nel primo tempo, con una paio di interessanti cross dalla sinistra. Crea un po' di problemi sulla fascia ma alla fine anche lui è vittima di un gioco di copertura che si fa sentire.
QUADRI 6, fa il suo, senza strafare, ma in campo c'è ed in un organico che porta a casa un punto utilissimo fa un lavoro utile. (41 st Rossi s.v.).
FRARA 6, è in buon momento, geometrico, ha la condizione atletica migliore del gruppo, ed è ancora giovane, questo gioca a suo favore, resta un piccolo gioiello che viene pian piano fuori.
CONFALONE 6, soffre il ritmo degli avversari, non riesce a mantenere uno standard per tutta la partita, forse sarebbe da gestire con un turn-over (13 st Padoin 6, è sempre pronto, lavora in gruppo e non si lascia prendere da colpi di testa).
GORZEGNO 6, energico, voglioso, gioca quasi da esterno, ma più in alto dello standar. E così non giocava da due anni.
COLOMBO 7, prova subito il tiro, cerca il gol, spreca, ma riprende la caccia alla porta. Già al 4° fa alzare i tifosi in piedi. Al 60° sfiora una rete che avrebbe potuto regalare allo Spezia una bella vittoria.
ALESSI 7.5, c'è sempre, suggerisce, tenta il tiro, gioca d'intuito e costruisce l'azione per i compagni. In un paio di occasioni sfiora la rete, prova ancora e si sacrifica con assist importanti.
All: SODA 6.5, riesce a portare a casa un pareggio molto utile che non era proprio previsto, si può ritenere soddisfatto.
Arbitro: VELOTTO 6.