Lo Spezia non si ferma a Fermo

Enrica Suzzi

Lo Spezia a Fermo fa il suo dovere e conquista i tre punti. Ma, sicuramente, le notizie che arrivano da Marassi non fanno piacere. Negli spogliatoi si minimizza, ribadendo il concetto che lo Spezia più che vincere non può fare. E contro il fanalino di coda Fermana, davanti a un numero di spettatori che si contano uno per uno, vince cercando di non stancarsi troppo riconquistando così i tre punti in trasferta dopo sei mesi. Decide una rete di Varricchio nel primo tempo, e quel golletto basta a tenere gli aquilotti a due punti dal Genoa e con la sentenza per il caso-Ghomsi, che potrebbe ribaltare il campionato, ormai imminente.
Il tecnico Antonio Soda schiera l'undici previsto: Rubini è ancora alla guardia dei pali, rientra Giuliano dopo squalifica e prende il posto di Gorzegno, a sua volte fermato dal giudice sportivo. Con l'ex crotonese a comporre la diga difensiva sono Bianchi, Fusco e Maltagliati. Per il resto è la squadra che ha vinto contro il Pizzighettone: Ponzo, Saverino e Groppi a centrocampo, Alessi dietro le due punte, Guidetti e Varricchio. Nella Fermana, soli tredici punti in campionato e destino già scritto con la retrocessione in C2, tanti giovani che cercano di onorare la stagione. Partita a senso unico sin dalle battute iniziali, ma con lo Spezia che, a differenza di quanto accaduto con Monza, Genoa e Pizzighettone, non trova la rete del vantaggio a inizio gara. Con il passare dei minuti, comunque, gli aquilotti hanno il merito di non perdore la lucidità e non innervosirsi. Anche se i vari tentativi di Varricchio e di Saverino non sbloccano il risultato. I padroni di casa perdono il "veterano", Quadrini, 27 anni, il più vecchio della squadra, dopo 26 minuti, sostituito da Pirro. La gioia del gol, per lo Spezia, resta strozzata in gola alla mezz'ora quando l'arbitro annulla la rete segnata da Varricchio per un fallo di mano dello stesso attaccante. Che, però, si rifà al 36' mettendo alle spalle del portiere con un bellissimo colpo di testa, su cross di Beppe Alessi. Gol del vantaggio e rete numero 12 stagionale per il ventinovenne centravanti bolognese. Nella ripresa Spezia ancor più a trazione anteriore. Ciarcià prende il posto di Bianchi, e Soda arretra Groppi. La Fermana resta in dieci per l'espulsione di Acciai .
Il campionato ormai è esclusivamente una sfida tra liguri. Lo Spezia, male che vada, da ieri sera ha la matematica certezza di essere nei play-off, visti gli undici punti di vantaggio sulla sesta.