Lo Spezia precipita sempre più giù

Gli aquilotti scivolano sempre più giù. Neppure un Brescia opaco e per nulla convincente riesce a rimettere in pista i liguri. I bianchi tengono solo un tempo, sprecano un paio di occasioni propizie e poi perdono 1 a 0 dopo aver giocato quasi 60 minuti in dieci per l'espulsione di Herzan.
A decidere una gara noiosa è uno spunto di Taddei al 1' della ripresa. Entrato da poco sfrutta un assist del compagno Berardi superando in spaccata Santoni. In pratica è uno dei pochi tentativi dei padroni di casa che non sembrano in giornata strabiliante a causa anche delle numerose assenze. Lo Spezia si affida a Eliakwu. Il nigeriano riesce a mettere in crisi la difesa lombarda un paio di volte ma non trova il supporto di uno spento Guidetti.
Adesso si punta tutto sul confronto diretto contro il Ravenna, ultimo in classifica, atteso sabato prossimo allo stadio Picco. Sul fronte societario questa sera è in agenda il summit dello "Spezia Siamo Noi", la srl guidata da Alberto Pandullo, pronta a sostenere con 150 mila euro le uscite di fine marzo, circa 500 mila euro, tra cui l'importantissima Covisoc. L'assemblea dei soci dello Spezia invece è stata rinviata a data da destinarsi dopo il nulla di fatto dello scorso venerdì.
Santoni: 5. L'unico serio tentativo dei padroni di casa frutta un gol.
Ceccarelli: 5. Ingenuo sull'ammonizione che gli costerà il prossimo turno.
Bianchi: 5. La difesa fa segnare un neo entrato. Così non va bene.
Zaninelli: 5.5. Anche per lui un giallo che si poteva evitare.
Camorani: 6. Cerca la ripartenza e sembra uno dei più in palla della squadra di Soda. Copre quando la difesa va in tilt.
Romondini: 5. Doveva essere il regista della salvezza invece sta diventando l'art director di un trihller. Sbaglia tantissimo e spreca anche delle punizioni favorevoli.
Fernandez: 6. L'argentino ci mette la grinta e questo è già tanto. Se avesse anche la condizione sarebbe il top
Millesi: 6. Bella prova fatta di spunti e buoni tentativi. Peccato che non sia fortunato né preciso (dal 36' s.t. Di Vicino: s.v. assente da tempo prova una punizione a freddo sparacchiando malamente)
Herzan: 4.5. Due gialli di cui uno inutile lasciano lo Spezia in dieci. Ingenuità che i liguri non si possono permettere.
Guidetti: 5. Il capitano rientra ma appare la controfigura di se stesso. Tre tentativi velleitari poi Soda lo leva dal campo (23' s.t.: Zizzari: 6 è spezzino e gioca per la sua città).
Eliakwu: 7. È l'unica nota lieta di Brescia. Se riuscirà a trasmettere al gruppo la sua voglia lo Spezia potrebbe tornare in gioco. Ma è un'impresa durissima (45' s.t. Kontè: s.v. pochi attimi per il secondo gettone con lo Spezia)
Soda: 5.5. La squadra appare nervosa. Serve più concentrazione. L'ultimo treno è atteso sabato al Picco. Quel giorno non si potrà sbagliare altrimenti si potrà dire addio alla categoria.