Lo Spezia rialza la testa

Un Albinoleffe ben messo in campo non riesce a fermare uno Spezia ansioso di fare punti casalinghi. Se pur in formazione rimaneggiata gli uomini di Soda portano via così una vittoria importante per 3-1.
SANTONI 6: sente ancora la ferita della beffa di Napoli, ma in porta c'è. Non può nulla, al 2O', sulla botta di Garlini che porta allo O a 1.
GIULIANO 7: sulle palle importanti c'è sempre, controlla molto bene la posizione e poi lo si vede in avanti in azioni pericolose, resta una certezza.
SCARLATO 6: si sente la sua spinta e la sua presenza quando Soda deve cambiare modulo, si deve anche sacrificare e per questo impegna decisamente la difesa che lo deve seguire costantemente.
GUIDETTI 7: il suo goal al 3O' porta una ventata di primavera in una partita che rischiava di diventare veramente grigia per gli spezzini, dal limite dell'area, praticamente da fermo, recupera un rimpallo e calcia sul fondo della rete per l'1 a 1.
PADOIN 5: dovrebbe fare molto di più in una fascia importante ed in un momento in cui non si può permettere di lasciare spazi agli avversari.
COLOMBO 7: basta solo la rete del 2 a 1 per renderlo protagonista della partita, è nel posto giusto al momento giusto, in area al 57' trova il tiro d'istinto che si insacca dietro Acerbis (70' Gorzegno s.v.).
SAVERINO 6.5: freddo nel battere un rigore, quello del 3 a 1, per l'atterramento di Colombo, provano a innervosirlo ma lui resta concentrato (85' Quadri s.v.).
NICOLA 6: fatica molto sulla fascia, specialmente a gestire il gioco aereo. Recupera però nelle penetrazioni.
GUZMAN 6: la sua assenza si fa sentire dopo che nei primi minuti controlla bene il gioco avversario spingendosi in avanti. (21' Alessi 6.5, nel secondo tempo si sistema al centro campo, dietro le punte inventando anche qualcosa).
FRARA 6.5: lotta molto in una posizione sempre più scomoda e dopo l'uscita di Guzman deve reggere uno schema di gioco che gli richiede più pressione.
PECORARI 6.5: difende bene, strutta molto il gioco aereo, chiude le incursioni degli esterni avversari e non fa notare troppo l'assenza di Addona.
all. SODA 7: si deve inventare una nuova partita dopo l'uscita di Guzman, riscopre un vecchio schema dei tempi della C che risulta vincente.
Albinoleffe. Acerbis 6, Santos 5, Donadoni 7, Del Pradò 5, Ferrari 6, Garlini 5 (70' Madonna s.v.), Cristiano 5 (60' Rabito s.v.), Cellini 6 (60' Bonazzi s.v.), Gori 6, Poloni 5, Innocenti 5. All. Mondonico 6.
Arbitro, GERVASONI 5.