LA SPEZIA, SEI ARRESTI

La Guardia di Finanza della Spezia ha eseguito sei misure cautelari per reati di associazione a delinquere, evasione, frode fiscale e bancarotta fraudolenta. Coinvolti a vario titolo l’imprenditore spezzino Riccardo Trusendi, alla guida per anni dell’omonima società di trasporti operativa in tutta Italia, e alcuni suoi collaboratori. L’indagine, iniziata a febbraio 2010, aveva portato dopo circa un anno al sequestro preventivo di beni nei confronti delle società Cargo Line Srl, Sion Srl, Sgt Srl e Frt Srl, aventi le sedi legali a La Spezia e provincia, riferibili a Riccardo Trusendi quale amministratore di fatto delle stesse. È stata accertata un’evasione quantificata in circa 90 milioni di euro.