Lo Spezia senza società gioca la Tim Cup

Non c’è neanche la certezza che la squadra giochi in serie C1, non si sa se la società riuscirà a salvarsi dal fallimento, eppure un punto fermo per la prossima stagione degli aquilotti sembra esserci: la Lega Calcio ha infatti iscritto alla prossima Coppa Italia- Tim Cup anche lo Spezia Calcio insieme ad altre 18 squadre di serie C1 e 9 di C2.
Tutto questo mentre proseguono le trattative per tentare di salvare la società dal fallimento e permettergli di disputare il prossimo torno di C1. Dopo le peripezie vissute durante la stagione appena trascorsa che ha comunque permesso allo Spezia di non fallire e arrivare in fondo al campionato anche se con esito non positivo. Una parte del denaro utile all’iscrizione al campionato sarà reperito dalla cessione di diversi giocatori, primo fra tutti il portiere Santoni che, riscattato dal Brescia alle buste per soli mille euro sarà ceduto nei prossimi giorni a Cittadella o Cesena. Intanto, tra Milano e Roma proseguono gli incontri interlocutori per verificare se ci sono le possibiltà di chiudere per una nuova proprietà. Stando ai «si dice», ci sarebbe un petroliere italiano interessato a rilevare le quote, che sarebbe gradito anche all’Inter. Nel caso i nerazzurri rimarrebbero in società con una quota di minoranza.
SAMPDORIA. Mentre il Genoa dopo i botti della settimana ha deciso di rallentare le operazioni di mercato, la Sampdoria è sempre alla ricerca di un attaccante. Oltre ai nomi di Amoruso della Reggina e Cacia del Piacenza, ora torna di moda il nome di Giampaolo Pazzini attaccante della Fiorentina. La società blucerchiata sarebbe decisa a puntare su di lui come partner di Cassano in attacco.