Lo Spezia verso la salvezza grazie ai gol dei suoi bomber

,

da La Spezia

Speranze salvezza sempre più concrete per lo Spezia che nell'ultima giornata, con una grande prova d'orgoglio, espugna l'Adriatico di Pescara e si defila momentaneamente dalla zona play out, grazie anche alla vittoria di sabato a Crotone, contro un'altra concorrente per la salvezza; mentre condanna gli abruzzesi ad una sempre più inevitabile retrocessione. Qualcosa è davvero cambiato nell'imbarcazione di capitan Soda. E non lo dicono soltanto i due successi di fila e in trasferta attesi da mesi. A Pescara, la bella vittoria firmata da Guzman e Colombo risponde ancora una volta a chi dubitava sulla qualità degli acquisti di gennaio.
40 punti 40 gol fatti, il segreto della risalita e del riequilibrio in classifica sembra questo. La difesa, che resta una delle più battute della categoria, pesa chiaramente sulla graduatoria in maniera vistosa. Ma in fatto di gol fatti lo Spezia mostra anche di poter dire la sua e questo incide parecchio. Forse, con il senno di poi, sarebbe servita un po’ più di concretezza, o meglio di chiarezza nello spogliatoi, nelle ultime giornate. Da notare poi che ora Soda affronterà tre delle squadre che nel ritorno hanno raccolto di più. Infatti dopo Genoa e Napoli 31, e Juventus 27, ci sono Lecce 26, Rimini 25 e Brescia 24 ad aver fatto un girone di ritorno pesante. Soda ha anche collezionato dopo 15 giornate del ritorno un punto in più rispetto a quelli fatti nell'andata dopo lo stesso numero di gare. Insomma i numeri ci sarebbero anche, ma il risultato lo fa il campo e non la statistica.
Il giudice sportivo intanto, come già annunciato, ha squalificato Frara per una giornata dopo l'ammonizione rimedata a Pescara.