Spiaggia pulita a San Giuliano, più sicura a Sori

Chi vuole una spiaggia pulita avrà l’occasione oggi di dare il suo contributo. L’appuntamento è per le 10 sulla spiaggia libera di San Giuliano, in corso Italia, dove Legambiente ha organizzato una sorta di passeggiata ecologica per ripulire la spiaggia dai rifiuti. Grandi e piccoli, armati di magliette gialle, sacchetti in mater-bi e guanti da lavoro, raccoglieranno così sacchetti abbandonati, bottiglie, contenitori di plastica, pezzi di polistirolo, frammenti di rete che il vento e le mareggiate hanno portato a riva.
E se qualcuno pensa a ripulire l’arenile, altri pensano a rendere più sicure le spiagge.. Uno dei primi comuni a preoccuparsi per garantire ai suoi bagnanti un’estate tranquilla sulle spiagge è quello di Sori. Tre bagnini, o per dirla meglio, tre bay-watcher, sorveglieranno le spiagge e vigileranno sulla sicurezza dei bagnanti a partire dal 7 giugno e fino al 7 settembre, ogni giorno dalle 7 del mattino alle 7 di sera. Tre bagnini che svolgeranno il loro servizio sia nelle zone pubbliche che nelle aree a pagamento. L’accordo è stato stipulato infatti tra i quattro stabilimenti balneari presenti ed il Comune per quanto riguarda la spiaggia libera. Ma per gli angeli custodi di bagnanti e turisti non esisteranno confini o steccati, senza problemi di competenze lungo tutto il tratto di costa sorese. Non solo. I bay-watcher, tutti della cooperativa «Rosa dei venti», saranno dotati di battello, attrezzature mediche, binocolo e trespolo (ma anche di una radio che li terrà in contatto con la polizia municipale).
Sulla polizia municipale punta invece il Comune di Loano che ha deciso di assumere otto agenti per l’estate (la selezione si terrà martedì 27). Agenti che, dal 21 giugno al 14 settembre, controlleranno il litorale nell’ambito del progetto «estate sicura», tutti i giorni dalle 7.30 alle 2. Sabato e domenica l’attività durerà 24 ore, giorno e notte.