Spiata la cartella della Spears Espulsi in tredici dall’ospedale

da Los Angeles

In America con la privacy non si scherza. L’Università di Los Angeles (la celebre Ucla) ha licenziato 13 dipendenti del suo ospedale per aver violato quella di Britney Spears. Il personale avrebbe preso e visionato la cartella clinica della popstar senza autorizzazione. Il caso ha fatto parecchio rumore sul Los Angeles Times, secondo il quale sei dipendenti erano già stati sospesi la settimana scorsa per gli stessi motivi.
La vita e le avventure della Spears, inutile negarlo, attira come il miele i pettegolezzi; anche il personale dell’ospedale non è riuscito a resistere dopo che la star è stata ricoverata due volte nel reparto psichiatrico del centro medico nel gennaio scorso. La prima volta per una crisi isterica quando gli avvocati del suo ex marito Kevin Federline, da cui s’è separata dopo due anni di matrimonio, le hanno tolto i due figli (affidati al padre appunto) dopo un fine settimana passato con lei. La seconda ha visto coinvolta anche la polizia ma i motivi ufficiali sono rimasti segreti. Da qui la curiosità ma, secondo la legge federale, soltanto lo staff medico che cura un paziente può accedere alla documentazione medica di quest’ultimo. Fonti dell’Ucla hanno spiegato che tutti i dipendenti dell’ospedale sono tenuti a firmare accordi di riservatezza e che l’ospedale «è regolato da una severa politica che protegge la privacy del paziente. Quando si verificano violazioni a questi accordi, l’Ucla avvia subito una indagine e prende le necessarie misure disciplinari». Non possiamo dare informazioni, conclude l’Ucla, così non si sa quante siano esattamente le persone licenziate. Si parla di sei dottori che si sarebbero inseriti illegalmente nel computer ma non c’è nulla di confermato.
Intanto Britney, dopo essere stata dimessa la seconda volta, è stata messa dal tribunale sotto tutela legale del padre Jamie, che ora cura i suoi affari privati e musicali, e può vedere i figli (Preston di due anni e Hayden James di uno) una sola volta la settimana.
Sul fronte artistico, mentre è uscito il video del suo ultimo singolo, Break the Ice, nonostante sia considerata ormai inaffidabile e incapace persino di continuare nella sua carriera, Britney è attesa al suo debutto in una fiction televisiva. Interpreterà infatti il ruolo della segretaria di un consultorio medico (guarda caso) in una puntata del serial How I Met Your Mother, che andrà in onda per la Cbs. Ad annunciarlo è il sito internet 40 Principales, senza comunque specificare quando l’episodio con la Spears andrà in onda. Britney, 26 anni, sta gettando al vento una carriera che le ha permesso finora di vendere quasi 90 milioni di album e di diventare una delle cantanti pop-leggere più importanti. Molti sostengono che sia stato proprio il successo e il morboso interesse dei media a mandarla in crisi. Da lì i primi incidenti con la droga e la guida in stato di ebbrezza.