Dalla spiga all’accessorio chic: il cappello di paglia di Montappone sulle passerelle con Falanga

È dedicato al cappello di paglia «Chapeau», il nuovo progetto espositivo-performance firmato dal noto fashion producer Antonio Falanga, in programma martedì 30 gennaio all’Auditorium, alle 16.30. Un evento che accenderà i riflettori su un segmento del «made in Italy» che ha la sua capitale nel paesino marchigiano di Montappone. All’Auditorium, alcuni maestri artigiani lavoreranno alla presenza del pubblico gambi di spighe pronti per gli intrecci, arrivando alla creazione di pezzi di paglia di varia tipologia, dai classici, chic, ma anche agli estrosi e coreografici. In più, saranno esposti esemplari provenienti sia dal Museo del Cappello di Montappone, dove tra pagliette e pezzi unici troneggia anche l’ultimo cappello indossato da Federico Fellini, sia da «Il Cappellaio Pazzo», mostra internazionale di cappelli storici e contemporanei che il piccolo comune delle Marche organizza ogni anno. Inoltre, non mancheranno i riferimenti alle mondine, le donne delle risaie, esaltate dal film Riso amaro con una seducente Silvana Mangano e al loro duro lavoro all’ombra dell’unico copricapo - in paglia, appunto - che potesse proteggerle dal sole: a loro è dedicato il «flash-moda» della performance, per il quale otto giovani griffe italiane hanno creato ciascuno un abito esclusivo, rivisitando con eleganza e moderna sartorialità il ricordo delle donne mondine.