Via Spiga, colpo in gioielleria

È di 100mila euro il valore di un furto con scasso messo a segno dai ladri l’altra notte alla gioielleria «Chimento» in via della Spiga, nel quadrilatero della moda.
Poco dopo l’una una guardia giurata che ha notato una porta a vetri aperta ha chiamato il 112, ma quando la pattuglia dei carabinieri è giunta sul posto dei ladri non c’era alcuna traccia. Tuttavia, una volta entrati nel negozio, i militari hanno constatato che le vetrine interne erano state infrante ed erano stati asportati i gioielli esposti.
Secondo una prima ipotesi i ladri, utilizzando probabilmente una scala, hanno dapprima messo fuori uso un impianto antifurto cospargendo di schiuma da barba la sirena dell’apparecchiatura posta sul muro ad un’altezza di quattro metri. Quindi sono entrati nel negozio forzando la porta d’ingresso sulla quale è stato praticato un foro.
Nelle ore successive al loro intervento sul posto, gli investigatori stanno cercando di verificare le immagini delle telecamere a circuito chiuso, sia quelle presenti nel negozio, sia quelle esterne collocate nella strada per cercare elementi utili alle indagini.
È la seconda volta in pochi giorni che i negozi di preziosi di via Spiga vengono presi di mira dai ladri: qualche giorno fa una coppia di truffatori, forse russa, era riuscita ad allontanarsi con due pietre preziose del valore di un milione di euro dalla gioielleria «Pasquale Bruni».