Spigole «alla coca» al banco del mercato

Gestiva un banco di pesce insieme con un socio nella zona Magliana, ma a sua insaputa, spacciava la cocaina confusa tra orate, spigole e mazzancolle. Per questo motivo i carabinieri hanno arrestato un sessantenne romano per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Il fantasioso pusher nascondeva le dosi di cocaina nella carta con la quale avvolgeva i pesci. Ma il via vai di giovani, che ogni mattina affollava il banco ha insospettito i militari che dopo alcuni servizi di osservazione hanno bloccato lo spacciatore proprio mentre vendeva una freschissima orata alla coca.