Spinesi si perde Pantanelli da solo regge la squadra

7,5 PANTANELLI. Tiene in piedi il Catania: para un rigore, toglie a Cordoba l’illusione della capocciata da gol. Due parate che valgono lo stipendio. Il resto è routine di qualità. Ma l’Inter, a parte i due gol e il rigore, non è che cerchi di rendergli la vita impossibile.
6 SILVESTRI. Non perde l’occasione per proporsi nel gioco di fascia. Attento e puntuale. Va in difficoltà quando l’Inter attacca aumentando il ritmo.
4 MINELLI. L’arbitro lo vede colpevole sul rigore. Giornata grigia su tutto il fronte. Quando l’Inter pesca le occasioni giuste, lui c’entra per qualche verso.
6 SOTTIL. Ringhioso e grintoso quando Ibrahimovic passa dalle sue parti. Lo tiene al guinzaglio, evitando che scateni le sue giocate.
5 VARGAS. Lascia sfogare Figo sulla fascia, lo accompagna più che contrastarlo. Molto vigore, poca qualità: da un tempo all’altro cambia faccia. In peggio.
6 CASERTA. Trova gioco facile se Maxwell sta dalla sua parte. La vita diventa più difficile quando l’Inter si assesta. Col trascorrere dei minuti perde colpi anche dal punto di vista fisico.
6,5 EDUSEI. Poveretto, si tira il collo per trequarti di partita. Esce esausto. Motorino a tutto gas. Tien botta contro chiunque e manda in affanno i centrocampisti avversari.
6,5 BAIOCCO. Combattivo e determinato. Non molla un metro di campo. Gran primo tempo, ripresa più laconica. Peccato butti via troppe palle.
6,5 COLUCCI. Di tanto in tanto compariva sulla sinistra per mettere i brividi alla difesa interista.
7 MASCARA. Il voto vale soprattutto per il gol: gran colpo. Ma il resto sono giocatine, eleganti ma poco incisive.
5,5 SPINESI. Va per primo al tiro. Poi si perde e cerca di non finire nelle sabbie mobili. 5.CORONA dal 12’ st. Inutile.

ALL.MARINO 6. Finchè tiene fisicamente, la squadra gioca bene.

ARBITRO: MAZZOLENI 5,5 Fallo da rigore davanti ai suoi occhi: non vedeva l’ora di darlo. Dubbi sul «mani» di Samuel.