La spiritualità «zen» entra all’Umanitaria

Per gli appassionati delle discipline orientali: a Milano esistono dei monaci zen italiani e una loro scuola fondata e diretta dal maestro Carlo Tetsugen Serra. Mercoledì 20 settembre, nell’ambito dell’Estate nei Chiostri dell’Umanitaria, il maestro presenta il libro «Zen» (editore Xenia), un’occasione per conoscere una spiritualità genuina e profonda. La parola zen è una traslitterazione della termine cinese Ch’an, che a sua volta deriva dal sanscrito Dhyana, termine comunemente tradotto con «meditazione». La pratica zen ha assunto in ogni area geografica nella quale si è sviluppata delle connotazioni particolari pur rimanendo libera da ogni schema. La vita zen è basata sui sedici precetti del bodhisattva, comuni a tutte le scuole di tradizione buddhista. Bodhisattva è colui che rinuncia al Nirvana sino a quando anche l’ultimo degli esseri non abbia realizzato l’illuminazione. Con questo incontro si conclude all’Umanitaria la rassegna A tu per tu con l’Autore. Info: Società Umanitaria, mercoledì 20 settembre, ore 18, ingresso libero. Via Daverio, 7. Tel. 02 5796831.