Spoleto, concerto in memoria di «papà» Menotti

Anche il presidente della Camera Fausto Bertinotti era presente ieri al concerto in onore di Gian Carlo Menotti. Il musicista e compositore scomparso lo scorso febbraio, che nel 1958 fondò il Festival dei Due Mondi di Spoleto avrebbe compiuto 90 anni e, per celebrare l’occasione, è stato organizzato un concerto di musiche vocali. In scaletta brani tratti dall’opera Amahl and the night visitors e la composizione Landscapes and Rambrances, fra i più grandi successi di Menotti. Nei testi, il maestro ricorda il suo arriva a New York e l’amicizia con Samuel Barber. Tra un’esecuzione e l’altra, Luca Barbareschi li ha recitati al pubblico, nella traduzione di Masolina D’amico.