Con lo sponsor il sindaco ha eliminato l'auto blu

Al posto della berlina utilizzata
dai suoi predecessori, il sindaco di Verona Flavio Tosi ha
accettato da una concessionaria un’Audi
A6 in comodato d’uso

Lui Grillo non lo segue, lo anticipa. Flavio Tosi (nella foto), 38 anni, da pochi mesi sindaco leghista di Verona, ha dichiarato lotta agli sprechi e ai privilegi carica fin da subito. Così uno dei suoi primi gesti da amministratore è stato l’azzeramento dei costi dell’auto blu che spetta al primo cittadino. Al posto della berlina utilizzata dai suoi predecessori, Tosi ha accettato da una concessionaria un’Audi A6 in comodato d’uso. Insomma, la macchina è a sua disposizione ma né lui né i contribuenti pagano un euro. In compenso la concessionaria guadagna in pubblicità perché sulla fiancata dell’Audi A6 c’è una bella scritta «Courtesy car Vicentini».El’autista? Non è più un dipendente comunalemaun militante a libro paga della Lega. Risultato: il numero degli chaperon municipali si è ridotto a tre. Ancor più drastico il gesto compiuto dal neosindaco di Agrigento Marco Zambuto che ha restituito al concessionario l’auto blu (una Lancia Thesis full optional, il cui valore commerciale, ai tempi dell’acquisto, si aggirava intorno ai 45mila euro) in cambio di uno scuolabus.