Lo sponsor è un sonnifero: i ciclisti derubati di notte

Portate via tutte e 16 le bici da gara: danno di 100mila euro. Nessuno si è accorto di nulla...

Se solo qualcuno avesse avuto il sonno leggero sarebbe bastato per evitare il furto di sedici biciclette. È accaduto ieri mattina a Borgo Pian dei Macini, nei pressi di Massa Marittima, nel Grossetano. A farne le spese una formazione belga, la Silence Lotto, capitanata dall’ucraino d’Italia Yaroslaw Popovych e diretta dal duo Roberto Damiani e Stefano Zanini. Il furto è avvenuto in piena notte, ma i meccanici della formazione belga sponsorizzata da una casa farmaceutica (la Omega Pharma) che produce appunto il «Silence», un farmaco che agevola il sonno e aiuta a non russare, l’hanno scoperto solo alle prime luci dell’alba.
«Inizialmente pensavamo che avessero solo tentato di rubarci un’ammiraglia – spiega Roberto Damiani, tecnico di uno dei team più forti al mondo e che annovera tra gli altri l’australiano Cadel Evans, secondo al Tour un anno fa -. Tanto è vero che l’abbiamo trovata con il vetro rotto. Poi però ci siamo accorti che i ladri avevano fatto visita anche al nostro camion officina: forzata la serratura e spaccato il lucchetto, hanno portato via tutte le biciclette. Sedici per la precisione. Sedici biciclette in carbonio, per un valore che si aggira attorno agli 100mila euro, visto che il valore di una bicicletta di questo livello è superiore ai 6mila euro».
Il problema è che gli otto corridori pronti a partire per la seconda tappa del Giro della Provincia di Grosseto (prima tappa a Pozzato, ieri il gruppo è invece transitato sul traguardo ad andatura turistica per protesta contro gli organizzatori e un finale di corsa troppo pericoloso, ndr), non hanno potuto prendere il via. «Che rubino le biciclette non è la prima volta che succede – prosegue il tecnico varesino -: ogni tanto a qualcuno capita. Ma che ne rubino sedici in un colpo solo e che un’intera squadra sia costretta a fermarsi perché resta a piedi ha davvero dell’incredibile. Adesso andremo a Salsomaggiore Terme, per un ritiro di una settimana, in vista del Trofeo Laigueglia che si correrà sabato prossimo. Le biciclette (delle Ridley) arriveranno questa mattina dal Belgio: una cosa è certa, adesso prenderemo le nostre contromisure. Vedremo di non lasciare più nel camion le biciclette. Qualcuno, nonostante il nostro sponsor, dovrà stare più allerta. Dovremo trovare altre soluzioni, che francamente preferisco non rendere pubbliche come è logico che sia...». Silence, insomma, il nemico ti ascolta.