Fra sport e ippoterapia il cavallo si mostra

Gaia Carbone

È partita ieri da Vigevano e galopperà lungo tutto il territorio nazionale, passando anche da Milano, la mostra itinerante organizzata dall’associazione «Passione Cavallo». Prima e unica in Italia, la mostra sul cavallo inizierà il suo percorso da Vigevano, dove sarà ospitata nella sala dell’Affresco del Castello visconteo fino al 12 novembre.
Si muoverà poi verso le altre città del territorio nazionale: a febbraio sarà a Desio, farà poi tappa in vari paesi della Brianza, a Milano, a Roma, nella regione Lazio, e scenderà infine verso il sud.
La mostra prevede una sezione «didattica» in cui è presentato come nasce e vive il cavallo, le razze principali, la sua storia, l’importanza che ha assolto nell’ambito lavorativo, i suoi successi nello sport e nella sicurezza. Altro nobile impiego del cavallo, poco conosciuto ma dai grandi risultati, è invece quello sociale: parte della mostra è così dedicata all’ippoterapia, disciplina medica importante nella riabilitazione dei bambini malati, con handicap o problemi di autismo.
Non mancheranno poi i nove grandi cavalli da galoppo del ’900: a questi campioni, interpretati dagli allievi di una scuola professionale, è dedicata la sezione «sportiva».
Obbiettivo di quest’iniziativa è avvicinare i bambini al cavallo per istruirli ai valori importanti che questo straordinario animale evoca, quali eleganza, passione, storia, tradizione, forza pulita, e per fargli riassaporare il contatto con la natura.
E quale modo migliore di un giretto al trotto? Nei giorni festivi saranno infatti presenti dei cavalli per un «battesimo della sella» dei bimbi che hanno visitato la mostra e che vogliono provare l’emozione di una passeggiata a cavallo, accompagnati naturalmente da mamma e papà.
Sarà anche possibile portarsi a casa un ricordo della mostra, acquistando un gioco o altri oggetti a tema cavallo nello spazio merchandising, aiutando così l’Associazione nei suoi intenti.
Il castello apre le porte a chiunque voglia appagare la sua sete di curiosità e conoscenza verso questo animale amato da tutti ma poco conosciuto, ogni pomeriggio dal martedì al venerdì (dalle 15 alle 18; la mattina è riservata alle visite guidate per le scuole accreditate) e dalle 10 alle 19 nei giorni di sabato, domenica e festivi.