«Sport e Santo Natale sono parenti stretti»

Migliaia di ragazzini hanno partecipato ieri al tradizionale Natale degli sportivi organizzato dalla Diocesi milanese alla presenza del Cardinale Dionigi Tettamanzi, Arcivescovo di Milano. Al Palamazda si è svolta la consueta serata di festa con molti personaggi dello sport di tutte le discipline. A tutti loro, il cardinale Tettamanzi ha ricordato che «c’è una parentela stretta tra il Natale cristiano e lo sport perché il Natale è passione per l’uomo e ciò che voi praticate è passione concreta per l’uomo vero». Uno dei momenti più toccanti della serata è stato il ricordo di Giacinto Facchetti, al quale è stato dedicato un lunghissimo applauso: «Lui mi ricorda solo momenti belli - ha detto il presidente dell'Inter Massimo Moratti -. Ha fatto sacrifici fino alla fine senza dire mai che stava male». È stato ricordato anche Alberto D’Aguanno, il giornalista di Mediaset scomparso sabato scorso, e poi sono stati premiati i campioni, dai calciatori Rino Gattuso ed Esteban Cambiasso alla ginnasta Vanessa Ferrari della squadra di ginnastica artistica, argento ad Atene.