Coppa e campionato: Lazio doppio incubo nel futuro del Napoli

Stasera all'Olimpico la prima semifinale di Coppa Italia

Rafa Benitez

Nel giro di una settimana, il Napoli di Aurelio De Laurentiis e Rafa Benitez (accantanate gia' da tempo le speranze scudetto, promesso in estate dal produttore cinematografico) e' passato dal sogno del secondo posto, all'incubo del quarto, che lo escluderebbe dai preliminari della Champions League. L'incubo - duplice - del duo azzurro si chiama Lazio e va in scena sia in campionato che in coppa Italia. Una nuova vittoria nella Tim Cup, invece, servirebbe alla dirigenza azzurra per poter dire, ai propri delusi tifosi “abbiamo portato qualcosa a casa”. Ma dovra' fare i conti con una gasatissima Lazio che, addirittura vede il secondo posto: appena 6 punti dai rivali giallorossi. «Dobbiamo dare il massimo e racimolare il massimo dei punti possibili. A fine campionato vedremo dove siamo arrivati», spiega Pioli.

Se il Napoli ha smaltito la batosta di Torino contro i granata, lo sapremo stasera, al termine del confronto con i biancocelessti laziali, primo atto della semifinale della Tim Cup, prova generale per la sfida in campionato, per la lotta per il terzo posto. Napoli avanti appena di due punti sulla squadra di Pioli ma con il vantaggio di avere vinto la sfida dell'andata all'Olimpico, 1 a 0.

Mister Rafa presentando la partita prima della partenza per Roma e' ritornato sulle polemiche del dopo Toro–Napoli. Soprattutto ha nuovamente attaccato e ironizzato sull'opinionista Sky Massimo Mauro, accusato, non solo dai napoletani ma anche da molte altre tifoserie, di essere troppo filo Juve. «Se parliamo di politica o golf, allora devo ascoltare un tifoso della Juve». Rafa si ferma, sorride e poi ironizzando aggiunge: «pardon, scusate, tifoso del Napoli». Poi riprende sorridendo: «Ma se devo parlare di calcio, preferisco ascoltare un tifoso del Napoli». Chiara l'allusione di Benitez al fatto che l'ex parlamentare dei Ds, ex juventino ed ex napoletano ricopra la carica di consigliere del circolo del golf di Torino di cui Andrea Agnelli e' vicepresidente e sua madre Allegra presidente.

Su Lazio–Napoli, Benitez ha voluto rassicurare i suoi tifosi. «Fisicamente stiamo bene. Ma, la prima cosa e' quella di restare concentrati. Se la testa è a posto questa squadra è fortissima. È difficile, giocando ogni tre giorni, ma questo vuol dire crescere». Nell'undici che andra' in campo stasera mancheranno Gargano e Maggio, non ancora ripresisi dopo la brutta partita di Torino.

Caricatissimo per il doppio duello con i napoletani, il capitano dei laziali, Stefano Mauri, rivolge un appello ai propri tifosi. «Venite all'Olimpico, riempite lo stadio. Abbiamo bisogno del vostro tifo». Ma i biglietti staccati finora al botteghino non sono più di trentamila. I biancocelesti sognano il pienone ma sara' difficile vedere una folla da derby.