25 milioni e bonus per Iturbe. Per la Juve di Agnelli l'acquisto più costoso di sempre

Scommessa (e costo) azzardata o investimento importante per quello che sarà un Top player del futuro? Quello che sarà Iturbe ce lo dirà il tempo, ma sulle tracce dell'Argentino erano in molti. Vince la corsa al giovane talento la Juve, con l'acquisto più costoso dell'era Agnelli

Ancora 24 ore e la Juve potrà annunciare la conclusione di un'operazione di mercato che non potrà che fare felicissimi i propri tifosi e di contro preoccupare molto quelli delle altre squadre. Si, perchè Iturbe, classe 1993, salito alla ribalta nel corso dell'ultima annata, giocata nelle file del Verona che tanto bene ha fatto, arrivando addirittura a sfiorare l'Europa, vestirà la casacca della Vecchia Signora.

La Juve punta quindi su un giocatore giovanissimo per riuscire a centrare uno storico poker di scudetti e per fare un percorso migliore in Champions. L'offerta che la società bianconera ha presentato alla dirigenza scaligera è stata di quelle a cui è praticamente impossibile dare una risposta negativa ed infatti la società veneta ha detto si, comlice anche l'accprdp raggiunto dall'Argentino con l'undici di Conte, alla proposta di 25 milioni di euro, più un paio di bonus, legati alle prestazioni che Iturbe offrirà in bianconero.

A questo punto tutte le altre pretendenti, come il Milan, la Roma "americana" e l'Atletico Madrid dovranno mettersi l'anima in pace e assistere ad un gran colpo di mercato di Marotta e dei suoi uomini. Per Iturbe, che prima di vestire la maglia che è stata di tanti campioni, si è fatto notare per le prestazioni offerte nel Cerro Porteño River Plate, nel Porto (dove il giovane , però, ha avuto solo 6 fugaci apparizioni) e poi nel Verona, questa scelta potrebbe rappresentare il modo per conquistare del tutto la ribalta internazionale e la nazionale argentina.

Per la società veneta, che aveva versato 15 milioni al Porto, pur di fare proprio il suo intero cartellino, si tratta di un ottimo affare, mentre per Andrea Agnelli questa sarà l'esborso più alto per un atleta da quando è numero 1 della società.