aaa

7 DONNARUMMA Un vero e proprio miracolo all'ultimo tuffo, è comunque attento anche quando si tratta di uscire dall'area di rigore.

5,5 ABATE Se la deve vedere con Alex Sandro ed è un bel duello. Quando non si intende perfettamente con Donnarumma, fa venire i brividi a San Siro.

6,5 PALETTA Tornato a buonissimi livelli, davvero. Sfiora anche il gol su azione d'angolo.

6,5 ROMAGNOLI Si fida parecchio dei suoi mezzi in fase di disimpegno: cresciuto in personalità e autostima.

6 DE SCIGLIO Dani Alves lo attacca spesso, lui regge. Anche se ogni tanto in apprensione.

6 KUCKA Duro, anche troppo. Si accentra più sovente del solito: dà sostanza.

7 LOCATELLI Un paio di errori all'inizio ma, quando smaltisce l'emozione, fa capire di avere personalità: segna il secondo gol in tre partite e di fatto al secondo tiro verso la porta, dando ragione ad Allegri che ne aveva parlato come di un predestinato' (dal 36' st Gustavo Gomez sv).

6 BONAVENTURA Match in salita, ma anche in crescendo. Non ha tanti spazi dove buttarsi, ma se la cava. Prezioso in copertura su Hernanes.

6,5 SUSO Parte, come sempre, largo a destra e prova ad accentrarsi: Benatia lo limita, ma lui riesce comunque a impegnare Buffon. E a trovare lo spazio per servire l'assist decisivo a Locatelli.

6 BACCA Non tira mai in porta nel primo tempo, quando lotta e sgomita. Ci prova a inizio ripresa: respinto. Sacrificato, ma prezioso (dal 48' st Lapadula sv).

6,5 NIANG Fisicamente strapotente, va però a scuola da Barzagli che gli ruba spesso il tempo. Rimane comunque l'attaccante da cui il Milan non può prescindere: alcune sue accelerazioni meritano applausi e basta (dal 24' st Poli 6).

All. MONTELLA 7 Presenta una squadra cattiva' il giusto. Con una solidità notevole, anche. Quinta vittoria nelle ultime sei partite, di fatto riapre il campionato.