Alemao boccia il suo Brasile "Non è all'altezza di altre!"

Sul Brasile dice la sua anche il carioca Alemao, ex compagno di Maradona nel Napoli scudettato. Secondo l'ex centrocampista Verde-oro, l'undici di Scolari non all'altezza delle altre favorite

Intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss, l'ex centrocampista brasiliano Alemao, che ha giocato in Italia con la maglia di Napoli e Atalanta ha voluto esprimere la sua opinione in merito alle prestazioni del suo Brasile nella Coppa del Mondo.

La squadra carioca, già criticata da tifosi e stampa, non ha ricevuto complimenti neppure da Alemao, che l'ha definita "pessima" e non in grado di lottare con altre squadre che hanno, finora, espresso un gioco sicuramente migliore; l'esempio citato dal centrocampista è quello della Germania, vera favorita del Mondiale

Sempre secondo Alemao, l'allenatore del Brasile Scolari si troverebbe in grosse difficoltà a gestire la pressione nel gruppo dei 23 giocatori convocati; i pianti sia prima della partita che alla fine denuncerebbero proprio il grande stress dovuto al fatto di non poter fallire la vittoria di un Mondiale giocato in casa. Oltretutto, la scelta di far giocare sempre gli stessi giocatori in tutte le partite, non favorisce certo il recupero fisico, soprattutto a causa del gran caldo. 

Belle parole sono state riservate, a sorpresa, anche all'Argentina, con Messi che, però, non viene posto da Alemao allo stesso livello di Maradona, perché ha bisogno che la squadra funzioni per rendere al massimo. 

Il Mondiale risulta interessante anche per la presenza di squadre rivelazione come Costa Rica e Colombia, che stanno esprimendo un buon calcio. Ad Alemao è stato anche chiesto un commento sull'eliminazione dell'Italia; l'ex giocatore si è detto molto sorpreso da quanto accaduto, esprimendo comunque un ottimo giudizio nei confronti di Verratti, definendolo un giocatore fortissimo, destinato ad un grande futuro.