Allegri e Pirlo di nuovo insieme, andrà meglio?

Dopo il traumatico addio di Antonio Conte la Juventus si è mossa immediatamente portando sulla panchina l'ex tecnico rossonero Massimiliano Allegri. Oltre ai molti messaggi apparsi sui social network da parte dei tifosi, contrari all'arrivo del tecnico livornese, la Juventus dovrà gestire anche la questione Pirlo, che tre anni fa approdò a Torino proprio a causa dei dissapori con Allegri.

Tra Allegri e Pirlo, in passato convivenza problematica

La soluzione per la panchina bianconera non si è fatta attendere e Marotta ed Agnelli, che avevano subito contattato Allegri, hanno trovato velocemente l'accordo con il tecnico livornese che ha firmato un contratto biennale ed arriverà a Torino con il suo staff al completo.

L'arrivo di Allegri ha provocato un'altra ondata di messaggi contrari da parte dei tifosi sui principali social network; una situazione che era iniziata già ieri sera dopo l'annuncio delle dimissioni di Conte, e che non riguardava solo Allegri ma anche Mancini, con la maggioranza dei tifosi propensa ad un accordo con Luciano Spalletti. Ma Andrea Agnelli e Beppe Marotta sanno bene che il problema più difficile da gestire in casa bianconera non sarà quello dei tifosi ma quello di Andrea Pirlo. Il centrocampista della Juventus e della nazionale azzurra aveva, infatti, lasciato il Milan tre anni fa dopo aver conquistato lo scudetto proprio per dissapori con il tecnico e la scelta traumatica si era rivelata vincente per la Juventus che con Pirlo a dirigere l'orchestra bianconera ha conquistato tre scudetti consecutivi, mentre i Rossoneri sono scesi notevolmente in classifica e nel corso dell'ultima stagione hanno esonerato l'allenatore livornese.

Nella sua ultima stagione milanese, Pirlo, ebbe diversi infortuni e disputò un campionato altalenante, soprattutto a causa delle condizioni fisiche, ma ebbe comunque una parte importante nella conquista del titolo di Campione d'Italia. Proprio a causa di queste scarse presenze, Pirlo sembrava uscito dalle scelte tecniche dell'allenatore toscano, ed al momento di rinnovare il suo contratto scaduto con i Rossoneri, decise di prendere la strada di Torino, dove fu accolto a braccia aperte da Antonio Conte che lo ha fatto diventare il fulcro del centrocampo. Il regista della nazionale ha rinnovato il suo contratto con la Juventus fino al 2016, ma ora dopo l'arrivo di Allegri potrebbero riproporsi le vecchie "ruggini", e qualcuno ha subito ipotizzato un possibile cambio di maglia per Pirlo.   

Di fatto comunque non ci sono dichiarazioni ufficiali e quelle registrate fino a questo momento sono solo voci, che interessano anche il neo acquisto bianconero Evra, che vorrebbe avere un chiarimento con il nuovo tecnico, prima dell'accettazione definitiva dell'ingaggio. Certamente ne sapremo di più nei prossimi giorni, mentre in questo momento, dalle ore 15.00 è in corso la presentazione ufficiale e potremo sentire anche le prime parole di Allegri da tecnico juventino. Per Conte, chiusa la parentesi torinese, se ne potrebbe aprire un'altra, altrettanto interessante, alla guida della nazionale azzurra, la cui panchina è tuttora vacante.