Alonso: «No ai test Non provo gomme» I piloti: «Problemi? Ci fermiamo»

Altro giro, altra corsa alla roulette delle gomme. Dopo le esplosioni di Silverstone, ecco un Gp di Germania ad alta tensione e indecifrabile. La Pirelli è convinta di aver trovato la quadra con le gomme posteriori con cintura in kevlar, quelle testate per pochi giri in Canada. Inoltre ha dettato la linea di utilizzo: dalla pressione al divieto di inversione nel montaggio. Una mano poi la dovrebbe dare anche il Nurburgring: cordoli meno alti e curve meno stressanti rispetto a Silverstone. E dall'Ungheria ecco le gomme con la tecnologia 2013 e le mescole 2012, che saranno provate la prossima settimana nei test di Silverstone.
Al riguardo Fernando Alonso ha picchiato duro: «Non ho intenzione di andarci, la Ferrari mi deve obbligare. Non sono un collaudatore della Pirelli e il fatto che si testino gomme su una pista che ha dato problemi lo considero pericoloso». Primo bum. «Quest'anno le scelte del fornitore non sono state buone, le gomme si sono rivelate non adatte alla F1». E ancora sui troppi cambi: «Speriamo di riuscire a fare tre gare con le stesse gomme». Quindi Alonso alza il tiro: «Non sono preoccupato che siano uno svantaggio per noi. La cosa più importante è tornare nel proprio letto domenica notte». Da quel punto di vista è fiducioso: «Sappiamo che saranno più sicure. Hanno fatto delle modifiche e abbiamo fiducia, Pirelli risolverà il problema perché sa quello che sta facendo. Per il gp non posso fare pronostici. Saremo tutti nella stessa situazione, con gomme nuove da capire». Così dovrebbe essere. In serata però è arrivata la minaccia del sindacato piloti di «scioperare» se nel Gran Premio di Germania si verificassero nuove avarie agli pneumatici, «per non mettere in pericolo ancora una volta la vita di piloti, commissari di pista e spettatori».
Sullo sfondo della polemica resta sempre il test segreto della Mercedes. Nico Rosberg, vincitore di due degli ultimi tre gp, fa il vago: «Non so cosa abbiamo provato, dovete chiedere alla Pirelli…». Il pilota della Mercedes però azzarda: «Probabile che le nuove gomme rimescoleranno le carte nella lotta per il titolo». Seb Vettel ribatte: «La Pirelli non ha interesse a cambiare l'ordine dei valori. L'importante è che siano sicuri». Per tentare di sfatare un doppio tabù: Vettel non ha mai vinto il Gp di Germania e in generale a luglio. Il connazionale Rosberg con una Mercedes di nuovo panzer vuole allungare la maledizione. Due tedeschi che volano e che però in casa non hanno mai trionfato.